venerdì 31 ottobre 2008

Cipolla Rossa di Acquaviva

di Angelo Passalacqua




Questa cipolla è Presidio Slow Food, prende il nome dalla cittadina di Acquaviva delle Fonti, provincia di Bari, caratterizzata da terreni fertilissimi e ricchi di umidità. Il nome ha origine dalle numerosissime sorgenti presenti sul territorio. Questa cipolla dal sapore dolcissimo ha una tipica forma appiattita, il colore vira dal rosso al viola all'esterno, l'interno è bianchissimo. 
 
Viene consumata cruda, in insalata, condita al massimo con olio extravergine o cotta nei tradizionali tegami in terracotta, in forno a legna. La semina va fatta ad Agosto-Settembre, trapianto in Novembre, raccolto da Agosto. Non è varietà da serbo, le piante non destinate alla produzione di semi vengono consumate in primavera, localmente chiamate "cipolle porraie". 
 
La cipolla arriva con facilità al chilo di peso, quelle in foto sono le mie, che in terreno diverso da quello ottimale, il cui peso si ferma ai 700 grammi e 13 centimetri di diametro. I semi non si trovano in vendita.





mercoledì 29 ottobre 2008

Aglio Elefante

di Angelo Passalacqua


Non intendo parlare nè di modo coltivativo dell'aglio, nè delle virtù farmacologiche e culinarie. Sono certo si trovino in abbondanza scritti al riguardo. Le immagini vi mostrano le varietà che coltivo. La Famiglia delle Liliacee comprende molte specie, i vari allium (aglio, porro, cipolle) ma anche il giglio (da lilium, che dà nome alla Famiglia) e l'asfodelo...

L'aglio Elefante, l'inglese Elephant Garlic, in botanica è classificato come un porro che si comporta da aglio, con produzione di bulbilli separati di grandi dimensioni. Molto vicino ad esso si pone l'aglio gigante, la mutazione spontanea dell'allium ampeloprasum, il porraccio. Per esperienza diretta, posso dire che l'aglio Elefante ha odore e sapore tipico... da aglio!




In alto, Elefante. Sotto, da sinistra rosso Sulmona, rosa francese, bianco comune.

L'aglio bianco è quello comunemente coltivato nella mia zona, quello rosa viene dalla Francia, quello rosso è l'aglio di Sulmona, gradito dono di Elvira, che ringrazio. Tornando all'aglio Elefante, le dimensioni generose potete vederle tutti, per ogni bulbillo il peso medio è di 60 grammi, come quelli in foto.



Da sinistra, aglio rosso di Sulmona, aglio rosa francese, aglio bianco comune.



Per finire, allium ampeloprasum

martedì 7 ottobre 2008

Peperone Dolce Banana

di Paolo Basso


Non è una varietà italiana, i semi sono stati acquistati da un amico in Brasile ed il nome locale è Doce Comprida. Però è stata una gradita sorpresa e credo meriti di essere coltivata nei nostri orti perchè molto produttiva, compatta e senza particolari problemi.



Il frutto è dolce, a cornetto, dimensioni medie, il colore da giallo diventa arancio e poi rosso, la pianta non supera i 50 cm di altezza e non richiede tutori.



La foto è di alcuni giorni fa', però è già da agosto che raccolgo frutti, ne ho fatto ripieni o ne ho usati per fare un sugo con pomodoro e salsiccia.

Ora visto che nelle due settimane che ero via ha prodotto parecchio vedrò di studiarmi altre ricette.

I semi, come anche quelli delle altre piante che coltivo, saranno a disposizione di chi è interessato a coltivarli.