lunedì 24 febbraio 2014

INNESTO A CUNEO di Cetriolo

Innesti di orticole
di Domenico Tommasino

Come  promesso,  vi  do  le indicazioni  su  come  innestare,  iniziando dall’innesto a cuneo.

Premessa:
  • non innaffiate le piantine il giorno prima dell’innesto  per non aumentare la pressione radicale, 
  • innestare quando nesto e portainnesto hanno sviluppato le due foglie vere, 
  • si  procede a questa tecnica quando il portainnesto e nesto non sono della stessa misura, altrimenti si può innestare a taglio obliquo oppure  a  spacco,
  • in merito al cetriolo tenete presente che il fusto si sviluppa a forma quadrata.

Materiale necessario: 
  • mini serra come in foto, 
  • copertura in TNT o plastica trasparente (anche alla base)
  • bisturi o lametta da barba (1),  
  • guanti in lattice(2) o se si vuole operare a mani nude un disinfettante come amuchina(3), 
  • va bene anche una soluzione di candeggina con acqua rapporto 1a 9;  
  • mollette e un vaporizzatore(4).  
  • Le clips 1° (5) e ultima (10) ( auto costruita in alluminio) si usano per l’innesto di pomodoro, peperone e melanzana,  le altre sono per cocomero e melone, le potete recuperare nei campi a fine raccolto (ma solo a fine raccolto), il commercio amatoriale in Italia  è assente,  la n° 9 l’ho acquistata all’estero tramite Internet.
 

  • ovviamente occorre un portainnesto e nesto



PROCEDURA:
tagliare le foglie del portainnesto e rimuovere eventuali ricacci


Praticare un taglio di circa 1 cm senza dividere in due il portainnesto come in foto


Tagliare il nesto a cuneo come nella foto (nella foto è visibile solo un lato)

Inserire e far combaciare  il nesto nel portainnesto come in foto


Notare il particolare del punto dell’unione

Bloccate l’innesto con la molletta (in assenza provate con nastro carta tagliandolo a strisce da  0,5 cm)



Applicate un tutore, può essere una canna, o uno stecchino da spiedino


Vaporizzate l’innesto


A questo punto riponete l’innesto o gli innesti  nella mini- serra che dovrà restare all’ombra e mai al sole,  la temperatura dovrà mantenersi intorno a 20° e l’umidità al 90%,  spruzzate un po’  d’acqua al suo interno e richiudete.
Non spruzzare altra acqua nella serra salvo che l’innesto inizi ad appassire, altrimenti un eccesso idrico farebbe marcire l’innesto.
Per 2/3 gg non aprite la serra, dopo 3-4 gg areate per qualche minuto ma di sera e poi richiudete.
Vaporizzate se necessita.
Trascorsi 10 gg potrete iniziare ad aprire gradualmente la mini serra iniziando sempre dalle ore serali.

Spero che la procedura accompagnata dalle foto vi possano  aiutare, se avete dubbi  e domande chiedete pure…
------------------------
VEDERE ANCHE:

venerdì 7 febbraio 2014

INNESTI DI ORTICOLE

Di seguito potrete vedere alcune foto di innesti di orticole realizzati dal nostro amico Domenico....
    TANTO PER STUZZICARVI L'APPETITO
        Le istruzioni su come realizzarli verranno pubblicate a tempo debito


 





Le immagini non sono consequenziali quindi non hanno una loro logica.
Ringraziamo Domenico e aspettiamo le indicazioni per la loro realizzazione.
---------------------
VEDERE ANCHE: