domenica 2 settembre 2018

I MELONI / 5

Meloni / 5

di Angelo Passalacqua

Lasciamo la Turchia e proseguiamo il cammino sulla Via della Seta, sempre in cerca di meloni e notizie.

Le foto sono sempre prese da Google Immagini.







Attraverseremo l'Asia centrale, verso la mitica Samarcanda e quella che è ritenuta la terra d'origine dei meloni.





Questo testo del IPGRI viene in nostro aiuto.







Siamo in Tajichistan, il melone è così amato che dà la forma ad una sala da thè






In Uzbechistan, un salto al mercato per acquistare qualche melone












Potessimo viaggiare nel Tempo, incontreremmo anche questo viaggiatore proveniente dal Marocco, la sua storia in Search of Ibn Battuta's melon.





Molto interessante scoprire la maniera di conservare i meloni dopo averli seccati al sole o per creare degli insoliti (per noi) dolci. Questi meloni mai visti li ritroviamo qui, nel sito di Marco Polo( poteva mancare?) In Piemonte! Consiglio di leggere tutto, scopriamo anche che, nel 1910, in Asia raccoglievano il thè donne greche... E una immagine della vendita di meloni, 1915.













Ultimo contributo, il resoconto del viaggio degli studiosi in cerca di semi di zucche, angurie e meloni




Spero che il viaggio sia stato di vostro gradimento!


7 commenti:

  1. Grazie Angelo, a dir poco favoloso. Da studiare e conservare.

    RispondiElimina
  2. Ero un po' indietro con la lettura del blog e vedo che Angelo ha fatto un lavoro degno una tesi di laurea! Veramente tanti complimenti!! Immagino che alcuni meloni saranno anche nei semi che mi hai donato.... Il prossimo anno devo scoprirli tutti..
    Grazie Angelo

    RispondiElimina
  3. Grazie a tutti e due per l'apprezzamento! E' un lavoro che mi ha impegnato parecchio, quello che vedete è solo una parte del tantissimo materiale che ho sui meloni, ho fatto un sunto altrimenti avrei da scrivere una ventina di post! I semi dei meloni che ho inviato a Max ed a Moreno sono quelli che vedete nel foto ma non solo, scriverò a breve di questi meloni e del mio metodo personale di riconoscimento con una numerazione progressiva, giusto per dare un'identità ai meloni.

    Angelo

    RispondiElimina
  4. Un lavoro impressionante! Credevo di aver visto meloni di tutti i colori, mentre cercavo di ritrovare i semi del melone "rampeghin" insieme a Bernardo, ma Angelo ne ha trovati molti di più.
    Mi interessa il metodo di numerazione. Io riesco sempre a confondere i semi e le piantine. Non diventerò mai precisa e organizzata, ma continuerò a provarci.

    RispondiElimina
  5. Questo post è un documentario! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Angelo è incredibile.

      Elimina
    2. Signore, ma volete proprio farmi arrossire? Fortuna che ho la barba bianca a celare... Grazie per i complimenti, il lavoro sui meloni mi ha tenuto impegnato più di un anno, sono contento che vi sia piaciuto.

      Elimina