lunedì 3 dicembre 2018

OLIVA BIANCA LEUCOCARPA

Oliva bianca

di Angelo Passalacqua



Avevamo conosciuto questa oliva dal colore candido in questo post di qualche anno fa, nel frattempo l'albero che compare nelle foto ha conosciuto la disavventura del grande nevicata del 2017, con temperatura polare, che lo hanno messo a dura prova. Ed ha preso anche una terribile gelata nel 2018... Per fortuna si sta lentamente riprendendo. Intanto è arrivato a fargli compagnia un "fratello", eccolo.



Fa sempre piacere vedere le olive di questo colore sotto l'aspetto ornamentale!



Ancora poche per pensare di ricavarci l'olio, magari qualche barattolo di olive in salamoia e, perché no, qualche seme lo interro, vediamo cosa viene fuori! Le foto sono state scattate stamattina, malgrado la pioggia e le tempeste di vento, le olive non cadono a terra.



Esempio di permacultura murgiana...

7 commenti:

  1. Viene voglia di assaggiarle! Sembrano candidi bonbons!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarai il primo assaggiatore quando saranno pronte!

      Elimina
  2. Bellissime. Mi ricordano certe bacche con con giocavo in montagna, quando ero bambina.

    RispondiElimina
  3. Ciao Angelo, come potrei avere una piantina ? inoltre ho letto un articolo sulle proprietà dell olio di olivastro ma non riesco a trovare nulla sulla coltivazione dell olivastro, tieni presente che ti scrivo dal veneto e anche se stiamo producendo (poco) ottimo olio , la conoscienza di questo settore è gia bassa ma dell olivastro non si sa proprio nulla. Ci farai qualche post ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Matteo, scusa il ritardo nella risposta. Purtroppo ho disponibili solo piante alte due metri, impossibile spedirle, se abitassimo più vicino sarebbe possibile passartela. Resta la possibilità dell'innesto e, dalle tue parti, un Amico le regala a chi va a prenderle, Vladimiro lo trovi nel suo blog viaggiatore971.blogspot.com

      Elimina