domenica 19 giugno 2016

FAGIOLO COSARUCIARU

Fagiolo cosaruciaru 
di Angelo Passalacqua

La FAO ha dedicato la campagna 2016 alla riscoperta ed all'utilizzo alimentare della "carne vegetale", alternativa all'insostenibile carne animale. Inizio una serie di post dedicati ai vari legumi con un fagiolo molto particolare,come particolare è il suo nome cosaruciaru, in dialetto siciliano "cosa dolce".




E' un fagiolo della tipologia cannellino, il portamento della pianta è nano, la zona di coltivazione più conosciuta è in Sicilia, più precisamente Scicli, in questo sito dedicato al cosaruciaru di Scicli notizie ed immagini.

Coltivato in zone diverse mantiene le sue caratteristiche, si adatta anche a terreni aridi come i miei, niente irrigazioni come al solito! In questo filmato di Geo la carta di identità del cosaruciaru. 


E si può non coltivare un gioiello come questo?


 

7 commenti:

  1. Hai proprio ragione Angelo, non si può non coltivarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Massimo, ne mando subito un pò!

      Angelo

      Elimina
  2. Veramente bello. La settimana prossima vorrei eseguire la 2°semina di fagioli,con l'occasione vorrei provare a coltivare qualche pianta di
    "cosaruciaru di Scicli" sapete indicarmi se e dove posso reperire dei semi. grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per procurarsi semi di cosaruciaru occorre contattare i produttori locali a Scicli. Oppure, se ti accontenti di una "modica quantità" te li mando io, scrivimi al mio recapito di e-mail.

      Angelo

      Elimina
  3. Interessante articolo e blog promosso,
    Vi seguiro' con piacere,
    Per quanto riguarda la semina dell'orto ho trovato questo http://www.ilpolliceverde.com/semina-orto-le-regole-per-una-perfetta-riuscita/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Felice,
      grazie per l'apprezzamento!

      Angelo

      Elimina