lunedì 22 settembre 2008

Sorghum saccharatum




Ho avuto qualche anno fa semi di questa graminacea che raramente ho visto negli orti e nei campi , ma che una volta probabilmente era coltivata abitualmente .
Si seminava nel tempo della semina del granturco. La saggina da scope.
Non ho molto terreno e soprattutto non è adatto alla coltivazione del granturco. Ma come ho fatto per quest’ultimo ho voluto provare  e vedere l' effetto che fa….
La semina si effettua a fine aprile, e si dispongono file a margine dei campi di mais. Io ho deciso di metterla in un piccolo orto vicino a casa per poterla ogni tanto innaffiare. Tre anni fa anno avevo tentato di seminarla tra i filari della vigna ed era rimasta molto piccola, ma aveva prodotto lo stesso un bel ciuffo (le spighe che poi si utilizzano) , l’anno successivo in un appezzamento di un vicino  (probabilmente molto ben concimato e arato) era diventata rigogliosa e superava il metro e ottanta.

saggina 0
Il fusto si raccoglie più o meno in questo periodo e si appende ad asciugare a “testa in giù”  così che il peso dei semi stessi stenda bene le spighe che seccano diritte.

saggina a seccare 2007






saggina a seccare






Ora ho un bel po’ di materiale per fare scope e scopini, semplici da realizzare  e molto utili , morbidi e duraturi.

Tempo fa ho scoperto un semplice attrezzo che usava mio suocero,  contadino, che non ho mai avuto il piacere di conoscere, Oltre a curare la vigna, le mucche  gli orti e quant’altro, produceva seta con i bachi e nel “tempo libero” si faceva le scope e gli attrezzi da lavoro.

 Ho cercato di usare quello stesso attrezzino per fare le scope di saggina, ma la ruggine dei bulloni e delle farfalle lo ha reso tutto un blocco, così ne ho creato uno nuovo con i consigli spizzicati a mio marito (che piano piano si ricordava). Non ho molta destrezza e il lavoro non è precisissimo.

saggina 009chiusura del manicocuciturafine legaturasaggina 017saggina 019
Qualche incertezza sulle legature , ma il risultato c’è ed è più che accettabile. Nel tempo la saggina si asciuga e le legature diventano molli, quindi bisogna tirare ancora un po’ il fil di ferro per non perdere i pezzi per strada, ma se bisogna scopare le foglie del cortile e non si hanno troppe pretese di eccellenza artigianale, funziona benissimo. Anzi, è pure molto carina.

Purtroppo ancora non riesco a adoperarla  come mezzo di trasporto.
ciao
Adriana



























Aggiungo le foto inviatemi da  baccorobby  sulla scopa di saggina, grazie per le foto!

SCOPA_DI_SORGO_(particolare_delle_legature_della_scopa_e_zeppa_di_tenuta)__003

SCOPA_DI_SORGO_(_legatura_alla_base_della_scopa)_006SCOPA_DI_SORGO_(legatura_mediana_)005SCOPA_DI_SORGO_(legature_di_separazione_scopa_)__007SCOPA_DI_SORGO_(vista_d

Nessun commento:

Posta un commento