domenica 27 dicembre 2020

PERO MANDORLINO

 Pero mandorlino 

(Pyrus amygdaliformis) 


di Angelo Passalacqua 


Un pero selvatico ritenuto progenitore dei peri coltivati, con gli inevitabili polimorfismi dei frutti che si propagano da seme, portainnesto ideale per la coltivazione del pero anche in areali difficili ed ostili 




I sempre più rari peri che scansano il taglio indiscriminato e i tanti spietramenti fatti sulla Murgia posso arrivare all'età secolare, anche se la loro piccola statura, dovuta all'adattamento all'ambiente, possa ingannare 

La varietà di pero selvatico più diffusa in Murgia è il pero mandorlino, Pyrus amygdaliformis , pero a foglia di mandorlo 



Notizie utili qui e qui



Con i semi dei frutti raccolti dagli alberi selvatici e seminati direttamente in campo, ho ottenuto un centinaio di alberelli da innestare con varietà di pere, attendendo 6/7 anni dalla semina, lasciando comunque parecchi esemplari a crescita e fruttificazione libera. Questi in foto hanno 25 anni 




Dopo la semina non sono più intervenuto ed ho lasciato le piante crescere, per avere piante robuste ed autosufficienti, da rimarcare che ho piante diverse l'una dall'altra con semi raccolti dallo stesso albero 







I frutti immaturi sono di colore verde ed immangiabili a questo stadio di maturazione, possono essere consumati quando prendono una colorazione scura e la polpa si ammorbidisce. E' meglio raccoglierli e lasciarli ammezzire, come si fa con le nespole germaniche 

Una piacevole sorpresa, frutto della semina, scoprire alberi che pur mantenendo le caratteristiche della varietà differiscono per qualche caratteristica, come queste: 











La pianta non ha più i rami che terminano con una spina, il resto è rimasto uguale a prima. 

Il buon sapore dei frutti spinge a lasciare qualche albero fruttificare, senza innestare.

Se utilizzato come portainnesto, il pero mandorlino consente la coltivazione anche in ambienti difficili come la Murgia di tutte le varietà coltivate di pero ed anche di melo, con portamento nanizzante.

Ma in ambienti più favorevoli diventa anche un gigante secolare, come qui in Sicilia




Pero mandorlino, a Gratteri 


2 commenti:

  1. Mi stupisci sempre Angelo!
    Quando è il periodo ideale per la raccolta e il successivo ammezzimento dei frutti?

    RispondiElimina