lunedì 30 dicembre 2013

MELONE MINNA TE MONECA

Melone "seno di monaca" 

di Angelo Passalacqua



Ancora un gioiello orticolo originario del Salento, una vecchia varietà di melone "vernino" o da"serbo", quelli da gustare fuori stagione


Devo ringraziare l'amico Marco C. per avermi affidato anche questa varietà di melone


I meloni sono di pezzatura grossa, raggiungono anche pesi elevati, tre chili ed oltre. Ricordo che questi meloni, come quasi tutte le varietà "antiche", rendono al meglio se coltivati in "seccagna", senza irrigare.


La denominazione suscita una giustificata curiosità, a prima vista non si capisce cosa abbiano in comune questo melone ed una parte anatomica di una religiosa...


La spiegazione sta nel candore della polpa sotto la "veste", come accade ad esempio con la famosa susina "coscia di monaca", bianchissima polpa con colore di una pelle che non vede mai la luce...

Va anche ricordato che il nome dialettale salentino è utilizzato anche in Sicilia ( i dialetti hanno radici in comune ), qui però è riservato ai meloni "mal riusciti", dalla forma irregolare, va detto che il "minna te moneca" spesso presenta irregolarità dei frutti.


All'interno si nota la ridotta cavità placentare, lo spazio coi semi è minimo, tanta polpa profumata e di ottimo sapore. Nelle foto si vede chiaramente che il melone cominciava a deteriorarsi anzitempo, partendo dalle zone polari, di solito la conservazione dura molto più a lungo, la colpa è da imputare alla annata 2013, poco favorevole.

 

12 commenti:

  1. Ah... ma che bel post, ne avevo proprio bisogno per risollevarmi il morale dopo aver visto il consueto noioso TG!!! è un bellissimo melone, complimenti Angelo... più avanti magari te ne chiederò qualche seme... non ho mai coltivato meloni vernini... le modalità di coltivazione e di raccolta sono le stesse degli altri meloni? quando lo raccogli è già maturo e pronto da mangiare o la maturazione avviene successivamente alla raccolta? grazie mille. ciao e buone feste a tutti.
    MAX

    RispondiElimina
  2. scusami angelo, ma la risposta l'hai data indirettamente. infatti così come la prugna coscia di monaca anche l'avvicinamento per questo melone mi sembra bucolicamente azzeccato. poi pensando alla luce dei tempi la monaca risultava sicuramente irraggiugibile e la fantasia contadina di qualche agricoltore l'ha volutamente avvicinata a dei frutti splendidi e buoni. ti prego, se riesci, di farmi avere qualche seme per ampliare i miei semi vernini, insieme a quelli dei pomodori di morciano. ragazzi e ragazze, auguri per l'anno che arriva sperando magari di poter sentire migliori notizie ai soliti noiosi e pilotati TG.Augurissimi a tutti

    RispondiElimina
  3. Da fuori assomiglia alle mie zucche, invece dentro è un melone morbido e succoso. Complimenti anche per questa varietà, e buon anno a tutti.

    RispondiElimina
  4. @Max
    Gli ortaggi da serbo o vernini si raccolgono quando sono quasi maturi, non acerbi, poi completano la maturazione in magazzino.

    @Costruttore
    I contadini di una volta erano dotate di ironia e di abbondante sarcasmo, basta ricordare come chiamavano in dialetto frutti come la rosa canina, ad esempio...
    Ti mando i semi salentini subito dopo l'epifania, nel periodo festivo non sto spedendo nulla, quasi tutte le buste non arrivano a destinazione!

    @Liliana
    Auguri anche a te ed ai tuoi cari ed amici!

    @Claudia
    Proviamo la coltivazione del melone nel tuo orto?

    Angelo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa, Angelo, non ho risposto alla tua gentile offerta.
      Per quest'anno non mi è possibile accettarla, pensa che proverò solo adesso il melone da serbo egiziano che mi desti tu. Sono molto in arretrato con le semine.
      Grazie, appena possibile ne terrò conto e mi farò viva!

      Elimina
    2. Buongiorno Angelo,
      potrei ricevere alcuni semi del "minna te moneca"
      li chiedo per esigenza alimentare.
      giovannidoria.g@alice.it

      Elimina
  5. Sono da mesi alla ricerca di questi semi ma non li trovo da nessuna parte mi potresti aiutare?? Sono salentina ma qui sembrano scomparsi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Federica,
      ho dato questi semi ed altri di origine salentina a diversi amici, inviami il tuo indirizzo alla mia mail e vedo di accontentarti.

      Angelo

      Elimina
    2. Buongiorno angelop sono alla ricerca di questa varietà di meloni. Mi sapresti gentilmente dire se si trovano in commercio la vendita dei semi o delle piantine?

      Elimina
    3. Buonasera,
      i semi non sono in vendita, non so se in Salento sia possibile trovare semi e/o piantine.

      Angelo

      Elimina
  6. Complimenti, deve essere proprio buonissimo!

    RispondiElimina