martedì 24 maggio 2016

CRISANTEMI EDULI

Fior d'oro - Cresta di gallo
(Glebionis coronaria, Glebionis segetum)
di Angelo Passalacqua


Teofrasto, da buon filosofo, aveva un grosso dubbio, se fosse lecito coltivare piante selvatiche, progenitrici di quelle selezionate dall'uomo, nell'orto, il famoso "dilemma di Teofrasto", appunto. Lui si rispose di sì, noi faremo altrettanto, forti di cotanto giudizio!

Io sono un fanatico delle "erbacce" coltivate nell'orto, spero di contagiarvi...


Glebionis coronaria e Gleblionis segetum sono i nomi di queste piante molto comuni, facili da incontrare mentre l'uso alimentare è molto raro. Andiamo a scoprire questi crisantemi eduli, lasciando l'immagine che associamo al fiore dei Morti, questi sono fiori di buona Vita! 


Comunemente chiamato fiore d'oro, un tempo raccolto e mangiato in quantità.


Due fiori per la stessa pianta.


Coronaria e segetum si differenziano tra loro, il nome muta da fior d'oro in ingrassabue, i bovini ne vanno ghiotti! Per i cristiani, cresta di gallo.


Ora le piante sono in fiore e non si possono più raccogliere a scopo mangereccio,sarà per l'anno venturo ma tra poco potreste raccogliere i semi e coltivare nel vostro orto, le piante gradiscono terreni poveri e marginali, da me preferiscono i muretti a secco.
 

7 commenti:

  1. Angelo, che bello rileggerti!
    Io li ho avuti, ma non li ho a malapena assaggiati, ero un po' diffidente!. Dovrò rimediare.

    RispondiElimina
  2. Bentornato Angelo! È bellissimo poterci acculturare di nuovo con i tuoi post sempre interessantissimi!

    RispondiElimina
  3. Grazie per la calorosa accoglienza! Ora ho da recuperare il tempo perduto, ad iniziare dai miei orti...

    Angelo

    RispondiElimina
  4. ciao Angelo !
    mi mancava la tua presenza, seppur virtuale.

    RispondiElimina
  5. Evviva bene
    Ben tornato Angelo
    Ci sei molto mancato
    Ed ora ricominciamo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Liliana! Mi siete mancati anche voi!

      Angelo

      Elimina