sabato 1 marzo 2008

Banchetto riscaldato

per semine anticipate

di Paolo Basso


Per avere buone germinazioni e piantine in anticipo il sistema migliore è di farsi un piano riscaldato su cui posare i vasetti seminati. Il calore come è noto tende a salire, riscaldando anche le piantine in crescita purchè l'aria sia ferma; poi coprendo con del politene diventa una piccola serra.
Non conviene però esagerare nella copertura per non avere umidità eccessiva, di giorno conviene dare aria soprattutto con piantine già discrete da abituarle al trapianto.
Io ho utilizzato il legno ma si possono usare come contenitore quelle cassette in espanso usate dalle pescherie. Il cavo riscaldante può essere da 25W senza termostato oppure un cavo di maggior potenza però con termostato; io ho scelto questa soluzione per poter riscaldare sino a 32° per i semi tropicali.
Dalle foto è facile capire la costruzione, il cavo poi si copre di sabbione e utilizzo dei contenitori di alluminio per contenere i vasetti per annaffiare da sotto. Comunque il cavo utilizzato è assolutamente impermeabile ed usato anche in acquari e terrari. Il segno nero sul cavo indica da dove inizia il riscaldamento, l'alimentazione è a 220 V. con una normale presa.

 
 
Io ho acquistato cavo e termostato in rete ( aziendanaturaviva.com ), il cavo da 25W costa 14 E, quello da 50W viene 15 E. Credo però che si possano trovare anche in negozi di acquariologia.

segue 


5 commenti:

  1. Ciao, vorrei utilizzare questa idea per riscaldare un cassone freddo che ho all'esterno. E' di circa 2 metri per 1 a profondo 50 cm. Siamo sui 1.000 litri. I negozi di cavetti vendono quello da 100w per acquari da 250 litri. Qualcuno ha esperienza sul dimensionamento dei cavi per semenzaio esterno? Basta quello da 100w?
    Grazie.

    RispondiElimina
  2. ciao, secondo me se lo usi come cassone riscaldato per far germinare e crescere le piantine, non c'entra il volume, ma la superficie. ti dovrebbe essere sufficiente il cavo riscaldato per rettilari da 9 metri (come il mio) o se lo trovi da 10. i watt variano in base alla lunghezza del filo riscaldante. ovviamente va inserito anche il termostato.
    ciao

    RispondiElimina
  3. Ciao Max, grazie della risposta. Lo scorso anno ho acquistato un propagatore con tappetino riscaldato da 150W 120 cm per 50. Tenendolo in terrazzo ho potuto verificare che riusciva a tenere non più di 3 gradi in più della temperatura esterna. Quindi la notte con 10 gradi il propagatore registrava 12 o 13 mentre era settato per 25.
    Da qui le mie perplessità che 100W possano bastare per un cassone da esterno.

    RispondiElimina
  4. Ciao Arnaldo, io riempio di terra il bancale, fino all'orlo e ci annego dentro gli alveoli con i semini, in questo modo mi sembra che si scaldi meglio, e appoggiandoci sopra la mano si sente la terra caldina... significa che la temperatura della terra non è così lontana da quella corporea. la temperatura dell'aria è sicuramente più bassa, ma non credo sia un male, perchè così le piantine non filano. tu misuri la temperatura dell'aria o della terra?

    RispondiElimina
  5. Ciao Max, io misuro la temperatura del terreno. ma sopra la resistenza ho un vassoio in plastica per "abbeverare" le piantine. Di che dimensione è il tuo semenzaio?

    RispondiElimina