venerdì 31 ottobre 2008

Cipolla Rossa di Acquaviva

di Angelo Passalacqua




Questa cipolla è Presidio Slow Food, prende il nome dalla cittadina di Acquaviva delle Fonti, provincia di Bari, caratterizzata da terreni fertilissimi e ricchi di umidità. Il nome ha origine dalle numerosissime sorgenti presenti sul territorio. Questa cipolla dal sapore dolcissimo ha una tipica forma appiattita, il colore vira dal rosso al viola all'esterno, l'interno è bianchissimo. 
 
Viene consumata cruda, in insalata, condita al massimo con olio extravergine o cotta nei tradizionali tegami in terracotta, in forno a legna. La semina va fatta ad Agosto-Settembre, trapianto in Novembre, raccolto da Agosto. Non è varietà da serbo, le piante non destinate alla produzione di semi vengono consumate in primavera, localmente chiamate "cipolle porraie". 
 
La cipolla arriva con facilità al chilo di peso, quelle in foto sono le mie, che in terreno diverso da quello ottimale, il cui peso si ferma ai 700 grammi e 13 centimetri di diametro. I semi non si trovano in vendita.





3 commenti:

  1. ciao angelo.. quest'anno non avevo intenzione di coltivare le cipolle ma quando ho visto che mi hai mandato delle cipolle interessanti non posso rinunciare... ho gia messo nel propagatore elettrico le rosse di tropea ma gia penso che ho sbagliato qualcosa magari troppo caldo perche i germogli sono tutti ammosciati e non diritti.. qualche inglese consiglia di farli germinarli e lasciare in serra fredda a crescere ma dopo che faccio? mi sparesti dire come coltivare le cipolle a seme considerando che in giro ho sempre visto cipoline da piantare? grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enrico,
      sicuramente le temperature del propagatore sono troppo elevate, le cipolle dovresti coltivarle in serra fredda, qui da me tante notti si va a -4° e le cipolle non ne risentono, anzi! Il vero problema è nella varietà, avresti dovuto seminare cipolle precoci, ricorda che le varietà sono divise in "giorno corto" e "giorno lungo", le ore di luce sono estremamente importanti!

      Ad esempio, la Tropea si semina in semenzaio ad Agosto, il trapianto in Febbraio, raccolto a Giugno-Luglio.

      Ti consiglierei di spostare le piantine in serra fredda, prima però tienile ancora in casa dietro una finestra, in modo da abituarle a temperature più basse gradualmente e non di colpo.

      Angelo

      Elimina
  2. Le piantine sono già dietro la finestra. Pensavo solo quella di Acquaviva era da seminare ad agosto. Vabe ora sono spuntante e un tentativo non fa male. Male che va le
    Mangio quando sono cipolline nell'insalata

    RispondiElimina