domenica 19 aprile 2009

Pomodoro giallo da serbo

di Angelo Passalacqua


Il pomodoro giallo da serbo è una delle più antiche varietà coltivate in Puglia, sarebbe arrivato direttamente dal Nuovo Mondo, inizialmente come pianta ornamentale, il "pomo d'oro".

In ogni orto c'era uno spazio dedicato a questo pomodoro prezioso, dato che è campione assoluto di conservazione, arriva indenne a Maggio, il limite è il germogliamento dei semi all'interno. La coltivazione avviene senza irrigare, o il meno possibile, la buccia spessa è il segreto della lunga conservazione, la pianta rimane a cespuglio, i pomodori sono tondi, piccoli, di color giallo oro all'esterno e rossi all'interno.





Si conservano appesi come altri pomodori da serbo, prima di consumarli vanno spellati, la buccia viene via con facilità.

Nota:
Di questo pomodoro abbiamo già parlato in questo post.
Data la notevole diffusione e i molti anni di coltivazione esistono parecchie selezioni di questo piccolo pomodoro, ma tutte hanno in comune l'eccezionale conservabilità.
Per comodità di confronto riportiamo la foto del post del 22 febbraio 2008.



Il colore è più sull'arancio, anche la vegetazione è più vigorosa con portamento indeterminato anzichè a cespuglio.

Nessun commento:

Posta un commento