domenica 24 giugno 2012

San Giovanni


di Angelo Passalacqua 

Il giorno del solstizio d'estate, pieno di simboli ed usanze da secoli, con le piante, i riti come i falò propiziatori, la notte delle streghe, la rugiada mattutina dagli straordinari poteri

Erbe di San Giovanni sono la ruta, la lavanda, spighetta di San Giovanni,  i rosmarini, l'artemisia, la saggina, l'agnocasto, l'astro giallo, la crassula, la felce maschio, il sedum telephium, i cardi, il carrubo, pane di San Giovanni, la cipolla, l'aglio e, sopratutto, l'iperico 


A ricordo del martirio, molte di queste piante hanno qualcosa di rosso, schiacciando i frutti dell'iperico tra le dita, ci si macchia di "sangue"

Tanti sono anche i detti proverbiali legati al Santo, dal pugliese "San Giovanni, cogli fioroni e metti in gola" ( San Giuann, pigghie c'lumbr e min 'ngann


Buccia verde e rosso scuro per il fiorone Pisticci, 180 grammi l'uno


 Le cipolle 


 "Per San Zuanne chi non compra l'aglio, per tutto l'anno non arà guadagno" ha scritto il Pascoli in "San Giovanni"

Questo in foto porta il nome del santo, ha i bulbi rossi nascosti nelle pergamene bianche, si conservano per l'inverno perché ora si usano i grossi bulbilli che mette in cima, a mò di cipolla egiziana... 




Aglio rosso di San Giovanni a confronto col comune bianco, i bulbilli sono succosi e piccantini, l'uso è il normale di cucina ma, a chi piace, va benissimo crudo in insalate miste


Questa è la "mia" pera di San Giovanni, con lo stesso nome cresce in ogni zona d'Italia ed è sempre diversa! E' matura quando la buccia è rossa e gialla, il sapore è eccellente!

8 commenti:

  1. San Giovanni è il patrono della mia città: Sesto S.Giovanni (periferia a nord est di Milano).
    I miei nonni in questa giornata ci portavano a raccogliere le noci da mettere sott'alcol e sotto grappa per preparare due varianti diverse di liquore "nocino". Questo liquore era realizzato con i malli delle noci che erano al "punto giusto" il giorno di San Giovanni. Ora se lo volessi preparare non ci sono più alberi di noci neanche in montagna!
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei dodici noci non fanno mancare frutti per i nocini, uno in particolare è tipico di Altamura, il "Padre Peppe", qui trovi notizie e la ricetta, mi addolora sapere che i noci non abitino più lì da te, per me è impensabile la mancanza di una pianta "regale"!

      http://www.padrepeppe.it/

      Sarà una coincidenza che la ditta sia in Piazza San Giovanni?

      Ho citato solo alcune piante associate al Santo, altre sono il ribes rosso, il basilico,la menta, la salvia, la scilla e tante altre...

      http://www.bethelux.it/sangiovanni.htm

      Angelo

      Elimina
    2. Anche qui da noi la pianta del noce si trova in tante famiglie. La noce tipica nostra é chiamata Lara e ogni autunno, i medici cardiologi del nostro ospedale, fanno un incontro con i cittadini per parlare,oltre che dei problemi cardiaci, anche del benificio che questo frutto dà al nostro organismo.Noi ne abbiamo venti piante e con le noci faccio un dolce buonissimo.
      Angelo, credevo che solo la cipolla egiziana avesse i bulbilli, interessante invece sapere che c'é anche l'aglio di S.Giovanni,se ne hai in più...........grazie.
      Tu parli di rugiada mattutina dagli straordinari poteri, ne ho sentito parlare da chi ogni anno la raccoglie la mattina di S.Giovanni per iniziare una nuova Pasta Madre per il pane.
      Franca

      Elimina
    3. Ancora una volta la medicina riscopre quello che i nostri nonni sapevano già, quanta buona salute ci sia in 5 noci e, a chi piace, due dita di vino rosso... Peccato per la distanza, altrimenti ti assicuro che verrei di corsa ad assaggiare il tuo dolce alle noci!!!

      Per l'aglio nessun problema, ti spedisco subito.

      Angelo

      Elimina
  2. parlavamo di solstizio ma qui e' ancora autunno... l'unica soddisfazione e' che qui e' sera dopo le 22:30 ed e' mattina alle 3:30... l'unica cosa che ho raccolto sono stati 250 gr di fragole ed ho pensato di farci una piccola marmellata...molto buona. ma e' gia finita ahahah...post molto interessante e qull'aglio mi sembra di sentire il suo profumo se mi avvicino allo schermo...
    p.s. oltre alle percoche un bel fiorone non sarebbe male nel pacco ahahaha.... le sto gustando con gli occhi...

    RispondiElimina
  3. Ciao Angelo,
    mi prenoto per i semi di iperico, quando ne avrai....
    È perfetto per le scottature solari!!

    Bellissimo l'aglietto che fa i bulbilli in cima. Opterei per questa ricetta:

    http://www.isaporidisicilia.com/agricoltura/piantespontanee/003.htm

    Mi riferisco, in particolare, all'ultima ricetta "SOTTACETI DI AGLIO SELVATICO".

    Roberta

    RispondiElimina
  4. @Enrico
    Qui invece Scipione l'Africano non molla, caldo e umidità record! E, stando alle previsioni, ad inizio di Luglio arriva Caronte...

    Niente da fare per il pacco, occorre che sia tu a viaggiare!


    @Roberta
    Provvedo alla raccolta dei semi di iperico, i bulbi dell'aglio sono già disponibili, basta chiedere!

    Ciao A tutti
    Angelo

    RispondiElimina