venerdì 31 gennaio 2014

FAVE /2

LE FAVE /2 

di Angelo Passalacqua


Seconda tappa del nostro viaggio dedicato alle fave.


http://ancusimorari.org/Contributi-letterari/FAVA.pdf


Le varietà di fava più utilizzate attualmente sono la aguadulce e la supersimonia, fave dal baccello molto grande contenente fino a dieci semi, adatte però a zone dal clima favorevole, sono coltivate in Marocco e zone costiere dell'Africa mediterranea. Non le vedrete quindi nelle mie foto, le molte varietà che coltivo appartengono a varietà tradizionali, quelle da baccello medio-piccolo.


Questo è uno dei filari delle fave, notate la vegetazione spontanea associata...



La descrizione delle singole varietà la farò in seguito, nella terza parte del post 



 Ancora varietà di gustose fave dolci...




Quando i semi contenuti nel baccello aumentano di numero può accadere che qualcuno di essi abortisca e non si sviluppi.



Ancora due foto:



Buonanotte a tutti, chiudo qui per stasera perché fuori diluvia ed il letto mi chiama...

 

9 commenti:

  1. Quante varietà, e non è ancora finita!
    Senti, qui parli di fave dolci.
    Quelle che coltivai io alcuni anni fa erano amare, decisamente amare, provate sia acerbe che mature. Avevo scelto il tipo sbagliato? Per quello erano amare? Si trattava di comuni fave secche, molto grosse, vendute al mercato.
    Qui non è abitudine coltivare le fave, sarebbe addirittura proibito, onde evitare che passanti affetti da favismo possano avere problemi di salute, Così le avevo messe nell'unico angolo sufficientemente lontano a norma di legge dai vari confini che è un po' in ombra.

    RispondiElimina
  2. Sorprendente Claudia è addirittura proibiti coltivarle!!
    Non lo sapevo assolutamente
    non si finisce mai di imparare
    qui in ogni angolo di terra in questa stagione crescono fave
    Grazie Liliana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dappertutto. Alcuni comuni hanno delle ordinanze in proposito. Non si possono coltivare a meno (mi pare, non ricordo...) di 30 mt. dalla recinzione, non si possono vendere per strada e i negozi che le vendono all'interno devono avvisare con un cartello sulla porta che all'interno si trovano le fave. Con i miei vicini sono a molto meno di 30 metri ma li ho avvisati e nè loro nè i visitatori hanno questi problemi. Poi visto che erano venute amare non le ho più coltivate.

      Elimina
  3. Molto interessante,aspettiamo la parte 3
    ciao Massimiliano

    RispondiElimina
  4. Ciao Claudia,
    penso che la varietà di fava che hai coltivato non fosse adatta al tuo clima e terreno, ci sono fave che rendono al meglio in terreni sabbiosi ed asciutti, altre che gradiscono l'argilla. Le fave in vendita sono riconducibili alle varietà aguadulce o supersimonia ma queste, coltivate in terreno inadatto, hanno il difetto del gusto amaro ed il retrogusto "allappante". Anche la consistenza della buccia è in relazione al terreno! Alcune fave, come la nera egiziana, si mangiano con tutto il baccello, tipo "taccola". La "trecocci" è detta anche Dolce di Calabria o Muchamiel.

    Angelo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, grazie per la risposta!

      Elimina
    2. interessantissimo post, specialmente per chi come me le coltiva per mangiarle crude, con pecorino e salame! le supersimonia le ho seminate a dicembre e sono già grandine; allo scambio dei semi di Torriglia mi sono state date altre tre varietà, di una non mi hanno detto niente di particolare, poi ho alcuni semi di una nera, la s. antonio, e infine, la più interessante per me ligure, è una fava che anticamente coltivavano i contadini qui sopra genova, e ha la caratteristica di fare le fave a mazzetto in cima alla pianta. le vorrei interrare adesso, che sarebbe ottimo, ma continua a piovere, e il mio terreno argilloso non mi permette di lavorarlo. speriamo nella clemenza de tempo. attendo con ansia il post n. 3 delle fave di angelo, dove ci parlerà delle caratteristiche organolettiche delle fave da lui coltivate, mamma mia, sarà l'ora ma mi viene l'acquolina in bocca..:)

      Elimina
  5. Per sollevare un po' Angelo dalla fatica dell'impacchettamento e della spedizione dei semi, Angelo mi ha mandato due varietà di fave:
    - Tre cocci dolce di Calabria,
    - Romastelli di Altamura
    Quindi se siete interessati potete chiedere a me che ve le spedisco.

    Roberta

    RispondiElimina
  6. Angelo una domanda all'esperto
    ho seminato le fave a fine novembre come sempre ed ho sempre raccolto bene
    ma secondo te quest'anno che piove in continuazione da più di 10 giorno
    può cambiare
    Grazie Liliana

    RispondiElimina