lunedì 1 marzo 2010

Cicerchia e lupino

Cicerchia e Lupino
Lathyrus sativus L.  Fam. Papilionacee   Ordine Leguminose
Lupinus albus L.     Fam. Papilionacee    Ordine Leguminose

di Angelo Passalacqua


La riscoperta delle varietà alimentari cadute, per vari motivi, in disuso vede anche queste piante cugine tra loro, la cicerchia ed il lupino. La prima conta centinaia di varietà, per uso alimentare e foraggero, il lupino  ha poche varietà. Ricche di proteine ed altre sostanze utili condividono anche un alcaloide nocivo, che  sconsiglia un uso troppo generoso di esse. Infatti il "latirismo" colpiva chi era costretto ad un alimentazione a base di un solo ingrediente a disposizione, purtroppo accade ancora oggi in Paesi "sottosviluppati".



A sinistra, il lupino. A destra la cicerchia piatta.

http://www.agraria.org/coltivazionierbacee/cicerchia.htm

http://www.agraria.org/coltivazionierbacee/lupino.htm



Di origine siciliana la cicerchia piccola, dal seme piccolo e spigoloso. Quella chiara è praticamente uguale a quella rinomata delle Marche. La scura è una rarità dai colori stupendi,dal grigio al verde e al marrone.

http://www.ars-alimentaria.it/schedaProdotto.do?idProdotto=1848632&siglaRegione=&tipologia

Alla proprietà concimante tipica delle Leguminose, la cicerchia associa altre preziose qualità come la radice fittonante e il gradimento di terreni poveri di cui migliora la struttura, è molto indicata anche come sovescio.
Nella mia zona, il lupino si interra a fine Agosto, nel terreno arido ed asciutto, la cicerchia a Febbraio-Marzo

http://www.parco3a.org/pdf/Manuali/MCPP_Cicerchia.pdf

Per concludere, la foto di famiglia:



Sono molte le ricette a base di lupino e cicerchia, la classica zuppa in primis, ma anche i maltagliati e cicerchie e la gustosissima

http://www.vacanzeinbasilicata.it/Sapori-Lucani/Ricette-Basilicata/Cavatelli-con-Cicerchia.asp

6 commenti:

  1. l'anno scorso ho messo qualche seme di lupino ed anche di cicerchia.
    I lupini ad inizio fioritura si sono ammalati, rinsecchiti e non hanno prodotto nulla.
    Le cicerchie invece mi hanno dato soddisfazione e quest'anno rimetterò a terra i pochi semi raccolti dalle 9 piante coltivate.

    RispondiElimina
  2. Ciao Nerio,
    i lupini non temono il freddo né il caldo, il problema è l'umidità in eccesso. Importante il periodo della semina ed alcune pratiche colturali, ti segnalo un link che potrà esserti di aiuto, è un lupino molto particolare ma i consigli ed i "segreti" vanno bene anche per il lupino bianco:

    http://www.provincia.bz.it/caffeanterivo/amministrazione/410.asp

    Angelo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono accorta che teme l'umidità, alcune piantine mi sono morte

      Elimina
    2. ...ma non alla fioritura, già da piccoline.

      Elimina
  3. Ho seminato alcuni dei lupini che avevo acquistato per concimare gli agrumi.
    Sono nati bene e cresciuti velocemente, e ora sono fioriti.
    Il colore dei fiori è o completamente bianco o con una leggera sfumatura lilla.
    http://tinyurl.com/nvtbmh9

    Non hanno avuto problemi con l'umidità.
    Infatti sono pochissime piante. Attorno a loro ho man mano trapiantato altre piantine in momenti successivi, quindi per qualche giorno dopo il trapianto le nuove piantine avevano bisogno di acqua per attecchire.
    Conseguenza è che il lupino è sempre stato a mollo.

    Li ho seminati il 23 febbraio e sono fioriti il 13 maggio.

    Già vedo un vantaggio rispetto ai lupini da fiore.
    Quelli necessitano di due anni di cure ossessive per fiorire, questi hanno fatto tutto da soli e in meno di tre mesi sono fioriti.

    Non ho ancora assaggiato i lupini, preferisco sempre le verdure ai legumi.
    Ne ho ancora di quelli acquistati, quasi ne metto un po' a deamarizzare.

    RispondiElimina