giovedì 14 febbraio 2008

Zucchino Trombetta di Albenga

di Paolo Basso
 
Posso sembrare di parte perchè la piana di Albenga è ad un passo da me, dal mio terreno si vede la foce del fiume Centa a 2 km in linea d'aria; però non sono il solo ad affermare che questo zucchino sia tra i migliori in assoluto.
 
Appartiene alla specie Cucurbita moschata, ha foglie grandi e lunghi internodi, tende ad arrampicarsi su ogni possibile appiglio però la parte aderente al terreno può emettere radici dai nodi. Tradizionalmente viene coltivato su pergole fatte con canne, sulle canne verticali di supporto vengono fatte salire le piante, eliminando le femminelle nel tratto verticale.
 
Questo sistema di coltivazione consente di ottenere zucchini diritti, mentre nella coltivazione a terra tendono a restare arrotolati. La raccolta si fa' alla fioritura, con zucchini lunghi 35 – 40 cm. Però possono essere raccolti anche qualche giorno più tardi senza perdere molto in qualità.
 
La semina può essere fatta in vasetto in serra per anticipare la coltura, mettendo due semi per vasetto e tenendo poi la piantina migliore, oppure direttamente a dimora con due – tre semi per postarella, sempre mantenendone poi una. Io preferisco il vasetto, trapiantando a fine aprile ma spesso ne metto qualche pianta anche a giugno per avere zucchini a fine estate.
 
La varietà originale da' zucchini molto lunghi, la zucca matura supera il metro, ma non sempre i semi che si trovano in commercio mantengono queste caratteristiche.
 
Gli zucchini sono praticamente senza semi, che si formano poi solo nell'ingrossamento apicale, possono essere consumati crudi in insalata affettati finemente, saltati in padella o trifolati con aglio e prezzemolo. Sono ottimi messi sott'olio come i funghi, quindi tagliati a tocchetti, cotti brevemente in aceto, asciugati su un canovaccio e messi in vasetto con olio d'oliva.
 
La zucca matura, con la sua forma a trombone, è molto decorativa; la polpa, di qualità discreta, può servire per minestroni o altri usi classici della zucca.

 
La trombetta di Albenga, o meglio il trombone, è quella davanti diritta, lunga quasi 140 cm., mi è stata portata da un amico contadino a cui avevo chiesto dei semi.

9 commenti:

  1. Dai commenti del vecchio blog su splinder

    ------------------
    15 Febbraio 2008
    -----------------
    Nella mia zona molte persone le seminano a maggio e poi ne seminano altre ad agosto avendo moltissimi zucchini fino alle prime gelate. Io personalmente, al primo freddo, la sera copro con tessuto-non tessuto 1 pianta che continua, anche se lentamente, a produrre zucchette fin a quando il gelo supera i -4-5 gradi. Favolose!!

    CORRADIGNO

    ------------------
    14 Ottobre 2008
    -----------------
    a me non viene molto lunga ma lo stesso buona........:)

    ------------------
    21 Maggio 2009
    -----------------
    Buona la zucchetta di Albenga, anche se ho ricevuto dei semi ibridati, 4 piante mi hanno prodotto 4 tipi diversi di zucchina.
    Ho utilizzato anche quella tenuta per semenza, non era male.
    Mi hanno chiesto se le foglie si possono mangiare come si può fare con le foglie delle zucchine a cespuglio. Qualcuno di voi lo sa?

    Claudia

    ------------------
    21 Maggio 2009
    -----------------
    Cara Claudia, ho mandato semi a molti, anche sconosciuti, se vuoi li mando pure a te. I miei non sono ibridati perchè provengono da un contadino di Albenga, mio amico da sempre e che purtroppo è mancato.

    zucchini lunghi, tutti uguali...

    Paolo
    caprettetibetane


    ------------------
    15 Giugno 2009
    -----------------
    buongiorno a tutti, sono alla ricerca di semi per un amico francese di origini italiane che li cerca disperatamente....qui in francia è impossibile trovarne....

    ------------------
    15 Giugno 2009
    -----------------
    Per i semi, nel post CONDIVISIONE DEI SEMI trovi elenchi ed indirizzi... e, magari, scambiare con semi "francesi" farà gola a molti...

    Angelo

    ------------------
    12 Luglio 2010
    -----------------
    L'anno scorso ho tenuto una zucchina trombetta per semenza, ma ho distribuito tutti i semi che non ho seminato e quest'anno non mi stanno fruttificando!
    Ne ho data per sbaglio una pianta a una cugina che non le apprezza, è l'ultima mia speranza, altrimenti dovrò ricorrere anche io allo scambio dei semi.

    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zucchine di Albenga per semenza.
      Ciao è la prima volta che scrivo. Quest'anno ho comprato una bustina di semi di Trombette di Albenga, seminate e trapiantate e fatte crescere rampicanti sulla recinzione, risultati eccezionali. Ottime e le regaliamo anche ai vicini.
      Per autoprodursi il seme è necessario qualche accorgimento? Ho avanzato parecchi semi dalla bustina commerciale, ma vorrei qualche consiglio, fosse anche un link, da cui posso apprendere, Grazie mille. Paolo da Jesolo

      Elimina
    2. Io tengo per semenza (non tutti gli anni, quando mi servono) anche le zucchette di Albenga.
      I problemi che ci possono essere nel tenere semi sono di non ottenere un prodotto identico all'originale.
      Questo inconveniente può dipendere da due fattori:
      -acquisto di semi ibridi, che possono generare piante e frutti diversi dalla pianta originale
      -ibridazione durante la coltivazione. In questo caso le nuove piante e i nuovi frutti risulteranno diversi.
      Ci sono tipi di ortaggi più o meno facili ad ibridarsi.
      Le cucurbitacee si ibridano molto facilmente con altre cucurbitacee.
      Se non sbaglio la trombetta è una cucurbita moschata.
      Se nelle vicinanze ci sono altre cucurbite moschate i semi saranno con grande facilità ibridati.

      Di solito gli ibridi di zucchino sono comunque buoni, se non hai l'esigenza di avere frutti perfetti ti consiglio di tenere i semi e seminarli anche se c'è il rischio di ibridazione.

      Elimina
    3. Dimenticavo: non ho detto come isolare perché sul blog ne abbiamo discusso tantissimo.
      Per esempio qui
      http://amicidellortodue.blogspot.it/2008/02/riprodurre-semi.html

      Elimina
  2. Dai commenti del vecchio blog su splinder

    ------------------
    12 Luglio 2010
    -----------------
    Io coltivo solo quello, le altre zucchine a cespuglio non mi piacciono molto e sono scomode da raccogliere.

    Oltretutto non voglio correre il rischio di ibridazioni visto che i semi che ho danno piante produttive e con zucchini lunghi e uniformi, poi li ho ricevuti da un amico contadino che è mancato recentemente e che era un vero esperto.

    Per la prossima stagione ti darò io i semi.

    Paolo
    caprettetibetane

    ------------------
    30 Luglio 2010
    -----------------
    Grazie per la semente. Della pianta della cugina non si sa nulla. Penso che l'abbia eliminata.
    Non capisco, sono tutti prevenuti contro la trombetta. Pur non avendola mai assaggiata sostengono che "E' tutta acqua".
    Invece è molto più asciutta rispetto alle zucchine a cespuglio, ma non c'è verso di farla assaggiare.
    C'è forse una varietà di zucchina simile alla trombetta ma molto acquosa?
    Ma non ce l'hanno solo con la trombetta, io non offro più niente a nessuno! Mi rispondono "io vado al mercato, così mangio la roba buona!"
    Prego, fai pure.


    ------------------
    30 Luglio 2010
    -----------------
    Io ho messo solo sei piante, ma tutti i giorni raccolgo zucchine. Mia moglie le apprezza molto lessate e lasciate raffreddare, tagliate assieme all'insalata di pomodori. Io le preferisco crude o appena scottate e grattuggiate. Quelle che non consumiamo le metto sott'olio. Non hanno proprio nulla da invidiare ai funghi (lo dice anche mia sorella, micologa...).

    Paolo
    caprettetibetane

    ------------------
    31 Luglio 2010
    -----------------
    Concordo; sono forse le zucchine migliori in assoluto come sapore. Io coltivo anche zucchini come quelli genovese o tondi di Nizza, ottimi, ma la trombetta di Albenga è un'altra cosa.
    Ho un orto nella pianura torinese.

    Wolfbear.


    ------------------
    31 Luglio 2010
    -----------------
    Io ho una varietà di zucca molto affine, trovata da un orticoltore amico di mio padre che se ne riproduce il seme da tanto. Anch'essa è cucurbita moschata. Fa un fiore grande e saporito, ottimo per la pastella, non so se la trombetta ha la stessa caratteristica. Per caso qualcuno conosce la capacità di ibridarsi della c. moschata con c.maxima e c. pepo? Io per sicurezza le coltivo in due campi distanti (due comuni diversi eheh) ma ne farei volentieri a meno.

    Tommy

    ------------------
    31 Luglio 2010
    -----------------
    Cara Claudia,
    "non ti curar di loro..." La trombetta è veramente ottima, forse la migliore di tutte le varietà di zucchino ... ed io di varietà ne coltivo...

    Molto interessante la tua zucca a duplice attitudine, Tommy!

    Non coltivo molte varietà di zucca, qui da me non vengono al meglio, la Lunga di Napoli e la Serpente di Sicilia escluse. Ti comprendo in pieno: hai visto cosa vuol dire essere costretti a coltivare in orti distanti per evitare ibridazioni! Comunque le zucche si prestano bene all'impollinazione manuale ed all'isolamento dei fiori, potresti anche coltivarle assieme con poche precauzioni.

    Ma l'esperto delle zucche è Miche!

    Angelo

    RispondiElimina
  3. Dai commenti del vecchio blog su splinder

    ------------------
    31 Luglio 2010
    -----------------
    Tradizionalmente le trombette di Albenga venivano vendute col fiore, si raccolglievano il giorno prima a fiore chiuso. Anche i fiori maschili, molto grossi, venivano venduti appena aperti, conservati col gambo in acqua. Ora è ben difficile trovarle così, bisogna coltivarsele.

    I fiori in pastella, con un pezzetto di acciuga salata all'interno sono squisiti, peccato che non ho proprio il tempo di prepararli.

    Credo che l'ibridazione sia possibile solo con altre C.moschata, con maxima e pepo non dovrebbero esserci problemi. Io coltivo le due specie, maxima e moschata molto vicine e non ho mai avuto ibridazioni.

    Paolo

    ------------------
    1 Agosto 2010
    -----------------
    Anche a me era piaciuta la Trombetta d'Albenga, sia immatura che matura. Tuttavia è troppo scomoda da coltivare e quindi ho preferito in questi ultimi anni varietà di zucchine a cespuglio.


    A Tommy.
    Posso dire per esperienza che specie diverse del genere Cucurbita non si incrociano (anche se, letteratura alla mano, è rarissimo ma teoricamente possibile). Quindi si può coltivare la Cucurbita pepo accanto alla C. moschata o alla C. maxima senza paura di ibridazioni. Questo ovviamente può aumentare il numero di varietà per campo.
    L'anno prossimo coltiva pure nello stesso campo zucche di diversa specie con la massima tranquillità.

    P.S. la regola del "due specie diverse non si incrociano" pare che funzioni anche con altri ortaggi. Nel mondo delle orticole, da quel che so fanno eccezione solo i peperoncini.

    ------------------
    2 Agosto 2010
    -----------------
    Grazie a entrambi per l'approfondimento e la precisione. Comunque un attimo prima di leggere sono sceso e ho trovato un fiore maschio gonfio di polline e un fiore femmina con le strutture ricettive mature. Ho preso un pennello e ho sparso il polline su un po' tutte le parti del fiore femmina. Posso chiedervi come si effettua correttamente un'impollinazione manuale sulla zucca? Perchè se procedo con forza ho paura di rovinare i fiori e comprometterne la funzionalità, viceversa se uso troppa delicatezza temo di non assicurare la fecondazione ottimale. Ho letto che questa tecnica se ben effettuata può arrivare a permettere un incremento giornaliero di decine di grammi in più rispetto a un frutto a impollinazione libera.

    Un'altra domanda, secondo voi in seguito all'impollinazione manuale si può essere sicuri di avere seme puro? In linea teorica anche se pratico questa tecnica nessuno mi dice se 5 minuti prima un bombo vestito di polline della zucca del vicino abbia visitato il mio fiore femmina. Certo, la percentuale di interfecondazione si abbassa drasticamente, ma in linea teorica dovrei comunque proteggere il fiore femmina con tessuto non tessuto. O no?

    Grazie
    Tommy

    ------------------
    2 Agosto 2010
    -----------------
    Per essere certi della fecondazione senza ibridazioni bisognerebbe agire sui fiori ancora chiusi, impedendone l'apertura con una molletta da biancheria o insacchettando con carta, fecondare e quindi insacchettare di nuovo il fiore femminile.

    Per sicurezza si tiene chiuso anche il fiore maschile per evitare che il solito bombo non ci porti altro polline...

    Alcuni frutti beneficiano di una buona impollinazione, che aumenta il numero di semi fertili, ad esempio il kiwi viene impollinato manualmente proprio per avere la massima pezzatura dopo che si sono già eliminati molti fiori.

    Oggi guardavo il lavoro dei bombi su una passiflora, certo che di polline ne trasportano parecchio da un fiore all'altro...

    Paolo
    caprettetibetane

    RispondiElimina
  4. Dai commenti del vecchio blog su splinder

    ------------------
    15 Aprile 2011
    -----------------
    Chiedo scusa per la precisazione ovvia.
    Il lavoro descritto da Paolo si fa sulle zucchine che si terranno da semenza, non su quelle destinate al consumo.
    Non vorrei che qualche principiante spinto dall'entusiasmo si metta a legare tutti i fiori, per poi rinunciare alla coltivazione dell'orto per tutto il resto della vita dopo due giorni di caccia al fiore


    ------------------
    15 Aprile 2011
    -----------------
    Ti ringrazio per la precisazione, come dici ovvia.

    Infatti era la risposta alle due domande precedenti di Tommy. Io faccio prima, di Cucurbita moschata coltivo solo questa e sono ben distante da altri orti, sono circondato da macchia mediterranea.

    Paolo
    caprettetibetane

    ------------------
    25 Aprile 2011
    -----------------
    Buonasera a tutti
    Abito in Valle d'Aosta e ho deciso di piantare delle zucchine trombetta che ho acquistato a Sanremo.
    Tenuto conto che sono più che principiante in fatto di orto, mi potreste dire a che distanza l'uno dall'altro devo mettere i trapianti? Visto che, se non ho capito male, è una pianta rampicante, vorrei metterli lungo una rete alta circa 120/150 cm, faccio bene?
    Grazie a tutti...e se riesco a produrre qualcosa dalla piantine, vi aspetto in Valle d'Aosta per una mangiata di zucchine trombetta!!!

    ------------------
    25 Aprile 2011
    -----------------
    La distanza tra le piante deve essere almeno un metro, farle camminare contro la rete serve ad avere zucchette diritte e pulite dalla terra, conviene togliere le femminelle nel primo metro di pianta altrimenti ti esce un bosco.

    Paolo
    caprettetibetane

    ------------------
    28 Aprile 2011
    -----------------
    Grazie mille, Paolo, molto gentile!

    Ho trapiantato come mi hai detto... ti farò sapere come procedono le mia trombette

    Grazie ancora
    Elena

    ------------------
    28 Aprile 2011
    -----------------
    Spero però che da te non faccia troppo freddo di notte. Le zucche vogliono caldo e col freddo arrestano la crescita.

    Io aspetto sempre metà maggio per trapiantare, pur essendo in clima mite; le piante crescono velocemente e riguadagnano il tempo perduto.

    Paolo
    caprettetibetane

    ------------------
    28 Aprile 2011
    -----------------
    Anche se avevo già un sufficiente numero di piante di zucca e zucchina ho seminato un seme delle tue trombette e la piantina sta crescendo bene e velocemente, non ho resistito al pensiero di aspettare un altro anno!

    Claudia

    ------------------
    28 Aprile 2011
    -----------------
    Hai fatto bene, almeno potrai fare un paragone con quelle che coltivavi prima. Spero che anche la Crassula Buddha's Temple ti sia arrivata tramite il "corriere" Sergio.

    Paolo
    caprettetibetane

    ------------------
    29 Aprile 2011
    -----------------
    Non ancora, ma arriverà! Sergio non è un corriere velocissimo, ma nel frattempo cura le piante con grande competenza, non ho nessun pensiero riguardo la salute della piantina!

    Claudia


    ------------------
    26 Settembre 2011
    -----------------
    Salve a tutti, Mi suggerite qualche ricetta (sono molto produttive... ) per variare un po'?

    Grazie Francesco

    ------------------
    26 Settembre 2011
    -----------------
    Sono appena tornato dalla Corsica e ho trovato un sacco di trombette sulle piante che avevo messo a fine agosto. Il sistema migliore è metterle sott'olio come i funghi, si tagliano a pezzi e si fanno bollire in aceto e acqua, al 50%, per circa 15 minuti, poi si scolano e si asciugano bene quindi si mettono in vaso con olio. Io ne ho portato parecchi vasetti preparati prima della partenza agli amici di Barcaggio e tutti li hanno apprezzati.

    Sono ottimi con gli aperitivi e con il bollito, insalate ecc., io ne ho sempre una buona scorta, visto anche che i funghi quest'anno si fanno desiderare...

    Paolo

    RispondiElimina
  5. Bellissime , mi piacerebbe avere i semi .io sto a Pietrasanta(lu)in via Nicola pisano 12 Trainotti Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Lucia,
      faccio eccezione alla regola e rispondo al tuo messaggio, ti invierò io i semi ma la procedura da seguire è ben spiegata alla sezione "Scambio dei semi", è bene offrire uno scambio oppure rimborsare almeno le spese di spedizione!

      Angelo

      Elimina