giovedì 21 maggio 2009

Lotta biologica con le coccinelle

di Paolo Basso

Da alcuni anni ho sviluppato questo sistema per combattere afidi e acari utilizzando le coccinelle. Le coccinelle si riproducono velocemente, ma solo se trovano un abbondante cibo e solitamente quando ormai la stagione è avanzata e i nostri fagiolini, patate e altro sono in piena emergenza afidi
Io coltivo fave tutto l'inverno, le semino man mano che pulisco il terreno togliendo pietre e radici di infestanti. In inverno difficilmente si trovano afidi neri sulle fave ma appena le temperature diventano più miti molti apici delle piante sono colonizzati dagli afidi. Basterebbe togliere le punte tenere, ma io preferisco che queste colonie di afidi si sviluppino bene, tanto le fave ormai sono ingrossate e non vengono attaccate.
Ben presto però si moltiplicano le coccinelle, proprio grazie a questa abbondanza di cibo ed io ad oggi ho il mio terreno praticamente invaso da questi utilissimi e graziosi insetti. Ora sto togliendo le fave, quelle ultime che lascio venire grosse per conservarle a sacchetti nel freezer e le coccinelle sono ovunque, ortaggi e alberi da frutto. Non si vedono afidi in giro, neanche sulle rose, come compare qualche colonia dopo alcuni giorni è sterminata... non ci credete?? Guardate queste foto fate oggi in pochi minuti.




Cima di pianta di fave che era infestata, si possono notare due larve di coccinella di cui la più grande, in centro, sta fissandosi per trasformarsi in adulto. Una larva in trasformazione è a destra in basso.



Larva in trasformazione su foglia di patata Vitelotte, che è stata ripulita dagli afidi verdi.




Coccinella in movimento su una cima che era infestata, sotto si trova una larva (pupa)



Questa poi è la più curiosa: è la mia bottiglia di acqua da bere che ho lasciato alcuni giorni sotto un mandorlo vicino ai pomodori. Il colore del tappo ha attirato molti afidi volanti, sterminati dalle larve di coccinella che potete vedere. Ci sono spoglie di afidi, esuvie di larve di coccinella che hanno fatto la muta, larve di coccinella di varie misure.
Come potete vedere, se si sfruttano adeguatemente le risorse che ci da' la natura si possono evitare tutti i fitofarmaci e mangiare verdure perfettamente biologiche.
Ora seminerò i fagiolini rampicanti (sono un po' in ritardo) sicuro che non li avrò invasi dai soliti afidi neri.
Con il permesso dell'autore, questa foto dal forum Agraria.org


Larva di coccinella a caccia di afidi - Foto di Flavio Rabitti


Una foto di oggi, 30 maggio:




due coccinelle, dopo una giornata di ronda sui miei pomodori, si concedono un po' di svago...

2 commenti:

  1. Coccinelle - i commenti del vecchio blog

    ---------------
    26 Maggio 2009
    ---------------
    Concordo sull'utilità di queste bestioline bellissime.
    Sono sicuramente più efficaci di qualsiasi macerato.
    Il problema è che quest'anno non ne ho ancora viste, nonostante le temperature di questi ultimi giorni, con gli afidi e formiche già all'attacco degli alberi da frutta.
    Speriamo arrivino presto!

    ---------------
    26 Maggio 2009
    ---------------
    Che bella collaborazione...è così giusta che commuove. Le coccinelle anche da me in giugno e luglio diventano tantissime, rosse e gialle, ma purtroppo non ce la facevano lo stesso a controbilanciare gli afidi e i pidocchi (le larve di coccinella si nutrono anche dei pidocchi?) che da un paio d'anni invadono acacie, oleandri e per fortuna, in piccolissima misura, gli ortaggi. Non mi sembra di aver mai riconosciuto le larve di coccinella che ho visto nelle tue foto. Non sarà che per qualche motivo non si riproducono da me? Per fortuna gli afidi e i pidocchi quest'anno non si sono ancora presentati (le temperature sono state più normali) ed è un buonissimo segno, ma se volessi farmele alleate, c'è un modo per facilitare la nascita delle larve o per attirare coccinelle?

    Ciao, grazie.
    Ilaisola

    ---------------
    26 Maggio 2009
    ---------------
    Dove ci sono coccinelle adulte ci sono certamente anche le loro larve, che però sono meno visibili. Le coccinelle depongono le loro uova proprio nelle colonie di afidi, così le piccole larve possono iniziare a nutrirsi. Le larve sono molto mobili e affamate, devono crescere rapidamente e dopo qualche muta si fissano ad una foglia e in pochi giorni si trasformano nell'adulto.

    Come ho scritto, perchè si sviluppino presto utilizzo le fave.

    Paolo

    ---------------
    27 Maggio 2009
    ---------------
    Davvero affascinante oltre che "istruttivo". Vi leggo da un pò con grande interesse. Sono alle primissime armi con l'orto e gli afidi sono stati una brutta scoperta. Di coccinelle neppure l'ombra, purtroppo. Terrò conto dell'utilizzo della coltura delle fave, anche se devo aspettare settembre, pazienza.

    Grazie infinite, continuerò a seguirvi!
    milena

    ---------------
    28 Maggio 2009
    ---------------
    Bellissimo esempio di rapporto collaborativo.
    Mi chiedevo se e' possibile "allevare" le coccinelle e liberarle quando serve.

    ---------------
    28 Maggio 2009
    ---------------
    Ci sono ditte che vendono larve di coccinella. Io per fortuna vivo in un ambiente ancora sano, stasera ci sono lucciole a migliaia.

    Paolo

    ---------------
    29 Maggio 2009
    ---------------
    Uffa! Qui da me sono piena di afidi, ma di coccinelle neanche l'ombra. In compenso ho provato a spruzzargli il sapone di marsiglia, ma ad un certo punto un afide si è voltato e mi ha detto: Quando arriva il balsamo, che c'ho le doppie punte?

    woodstock74

    ---------------
    29 Maggio 2009
    ---------------
    Oggi ho tolto due righe di fave. Su ogni stelo c'erano almeno tre coccinelle tra adulti e larve. Ho fatto il possibile per non pestarne qualcuna. Non ne ho mai viste così tante; ne vedo ovunque poso lo sguardo... e non vedo afidi sulle mie verdure.

    Dato che è piovuto molto quest'anno, probabilmente gli afidi hanno iniziato prima a colonizzare le piante e quindi anche le coccinelle sono in anticipo.

    Mi sembra strano però che da te non ce ne siano

    Paolo

    ---------------
    29 Maggio 2009
    ---------------
    Belissimo post!! Per fortuna le coccinelle sono in tante anche da me in provincia di Bari. Sono in tantissime soprattutto sulle erbe spontanee, che però devo eliminare prima o poi. Come posso fare senza uccidere o maltrattare i miei simpatici ospiti?

    Marco

    RispondiElimina
  2. Coccinelle - i commenti del vecchio blog

    ---------------
    30 Maggio 2009
    ---------------
    Io sto togliendo le fave, lasciando le piante sul terreno per alcuni giorni, poi le uso come pacciamatura per gli alberelli giovani

    Puoi tagliare l'erba e lasciarla sul terreno per alcuni giorni come faccio io.

    Paolo

    ---------------
    30 Maggio 2009
    ---------------
    Grazie del suggerimento Paolo!

    Marco

    ---------------
    04 Giugno 2009
    ---------------
    Per l'anno prossimo seguirò il consiglio delle fave. Quest'anno è andata! Mi hanno deperito i peschi sti maledetti, ma poi l'armata settepuntata ha fatto una strage. Purtoppo ci ha messo un pò a farsi viva...
    Grande idea quella di fornire cibo in anteprima per avere l'armata pronta alla bisogna, proprio grande...

    Ciao.
    R.

    ---------------
    04 Giugno 2009
    ---------------
    Anch'io ho avuto un po' di foglie accartocciate per gli afidi su prugni e il nashi, ma adesso hanno già una bella vegetazione sana.

    Paolo


    ---------------
    17 Giugno 2009
    ---------------
    Sono alle prime armi ma pieno di entusiasmo...spero che non arrivino afidi o brutte sorprese:-D.
    Questo blog è utilissimo e penso che tra un pò avrò coccinelle da fava:-D

    ---------------
    27 Giugno 2009
    ---------------
    Io non sapevo che le coccinelle fossero nemiche dei pidocchi...ma l'ho scoperto da sola, solo osservando! Sui fagiolini ho notato prima i pidocchi, e gli ho lasciati. Poi, dopo un po', ho notato che erano arrivate le coccinelle, al che ho dedotto che a lasciar fare, la natura trova il suo equilibrio, basta avere fiducia e tutto si aggiusta! Una scoperta emozionante, cerdetemi, e da questo blog ho anche scoperto che gli altri insetti altro non erano che le arve delle coccinelle: felicitààààà!

    ---------------
    31 Luglio 2009
    ---------------
    Sui miei fagiolini ho diverse famiglie di coccinelle (spero siano loro) con il manto nero e puntini bianchi se sono loro posso metterle sulle rose che sono piene di pidocchi? come si fa per tenerle vive per l'annno prossimo? grazie

    ---------------
    31 Luglio 2009
    ---------------
    Ce ne sono di tutti i colori, anche scure con puntini bianchi o piccole gialle con punti neri, se sono coccinelle lo vedi facilmente perchè sono in perenne caccia di afidi.

    Puoi certamente metterle sulle rose, strano che non ci siano già andate di loro iniziativa.

    In inverno qui da me sopravvivono gli adulti, spesso li trovo sotto le foglie secche, ma qua non nevica se non raramente, non so in altri climi, bisognerebbe fare una ricerca in rete.

    Paolo

    RispondiElimina