giovedì 29 dicembre 2011

Pomodori spagnoli

di Tony (lacasettabio)


Ecco i pomodori spagnoli (di Angelo) coltivati nell'estate 2011.
Sono in ordine di maturazione, e, ovviamente, sono stati seminati tutti lo stesso giorno.





                                              Carnoso di Salamanca:

Colore rosso, forma leggermente cuoriforme a volte con accenno di punta, crescita determinata.
Sapore ottimo, veramente carnoso con la parte dei semi molto ristretta.






                                                       La Rioj

Colore rosso, costoluto, pianta vigorosa ma poco produttiva, crescita indeterminata.
Sapore buono, carnoso.






                                                  Cuban Black

Colore nero, liscio, leggermente schiacciato ai poli, crescita indeterminata, tendenza allo spacco.
Sapore buono, acquoso, leggermente acido.






                                          Negrillo de Almoguera

Colore nero con sfumature rosse, tondo leggermente schiacciato, crescita indeterminata, resiste allo spacco.
Sapore ottimo, una specie di incrocio fra rosso e nero, per niente acido, non acquoso come tutti i neri.





                                           Malagueño de la Torre

Colore rosso, tondo, molto sensibile al marciume apicale, crescita inderteminata, sapore discreto.





                                       San Fernando de Henares

Colore rosso, tondo appena schiacciato, molto sensibile allo spacco ed un po' al marciume apicale, crescita indeterminata, tardivo.
Sapore discreto.

14 commenti:

  1. I pomodori "spagnoli" non sono miei, li ho avuti dal gentilissimo Francisco, assieme a molti altri... Grazie perciò a Francisco e alla CasettaBio!

    Angelo

    RispondiElimina
  2. complimenti tony, bei pomodori! anch'io coltivo parecchi pomodori spagnoli, e devo dire che molti regalano frutti ottimi. certo è che bisognerebbe avere a disposizione ettari di terreno... per coltivare tutto ciò che si vede, ma ci accontentiamo!

    RispondiElimina
  3. Grazie per i complimenti e grazie ad Angelo e a Francisco: i fornitori.
    Non solo bisognerebbe avere a disposizione ettari di terreno ma anche, e sopratutto, ore e ore di tempo e tanta energia!
    Di questi pomodori ho coltivato solo una pianta per tipo. Ma tutto serve.
    Ho scoperto il "Negrillo de Almoguerra" e il "Carnoso di Salamanca" entrambi ottimi. Quest'anno prevedo di riseminarli e controllare la loro effettiva bontà.
    E' ovvio che i risultati avuti sono per il mio terreno che non è il massimo per i pomodori.
    Ma ... se tanto mi da tanto!!!!
    Tony

    RispondiElimina
  4. perchè ricoltivare una varietà quando puoi provarne altre? magari te ne passo quacuna, io non riesco a seminarle tutte!

    RispondiElimina
  5. Ogni tanto fa piacere coltivare qualcosa che ti piace e cresce bene!!
    Comunque per le prove sono sempre pronto!

    RispondiElimina
  6. Bravo Tony, tieniti pronto, mi sono arrivati una ventina di pomodori "spagnoli" da testare!

    Ottone, ho novità anche per il te!

    Angelo

    RispondiElimina
  7. ¡Felice Anno 2012!
    Felice di vedere le varietà di Pomodori ho inviato nel mio paese.

    RispondiElimina
  8. Sono Francisco, Guadalajara-Spagna.
    Non Negrillo de Almogerra, é Negrillo de Almoguera.
    Non Malagueno de la Torre, é Malagueño de la Torre.
    Non San Fernando de Menares, é San Fernando de Henares.
    In effetti, il Negrillo di Almoguera è il più interessante.
    Il Carnoso di Salamanca è più gustosa quando coltivate con irrigazione a basso.
    In effetti il Cuban Black quando sono maturi, hanno una cattiva conservazione, ma è molto gustoso.
    Il Pomodoro San Fernando de Henares, nel nostro orto,non è sensibile al marciume apicale.Penso che la causa è il modo di essere cresciuti.
    Il Pomodoro non é crescita indeterminada ma determinata.Il pomodoro è uno strisciante,non potati.
    Mi scusi per la scrittura,io uso Google traduttore in modo da poter comunicare con voi.
    Quest'anno abbiamo coltivato nuove varietà di pomodoro spagnoli ottenuto dalla Reti di Semi:
    -Cheste (Valencia)
    -Morado Castellano
    -Morado o Antiguo de la Cabrera (Madrid)
    -Moruno de Socuéllamos (Castilla La Mancha)
    -Plano de Erandio
    -Rascafría (Madrid)
    -Ribera del Ebro

    RispondiElimina
  9. Ciao, Francisco! E' un piacere conoscerti.
    Scusami per gli errori di trascrizione e di alfabeto; quella "n" con l'onda sopra non so dov'è nella mia tastiera.
    Come già detto prima il terreno incide molto sulle coltivazioni: un ottimo pomodoro, da me, può diventare pessimo e viceversa.
    Mentre è strana la differenza della crescita del San Fernando de Henares. Ho ricontrollato i miei appunti e c'è scritto proprio indeterminata. Ancora il terreno? Una determinata lunga?
    Il pomodoro in foto è lui, il San Fernando?

    Tony

    RispondiElimina
  10. Mettiamo a disposizione anche il nostro orticello per prove, teneteci informati.

    RispondiElimina
  11. Ciao Tony,
    Ti assicuro che il pomodoro San Fernando sono coltivati ​unpruned e senza mettere tutore, noi cresciamo dal 2006 e il agricoltori della zona hanno sempre fatto bene.
    Penso di sì,il pomodoro in foto è lui.
    ¿Posso in qualche modo arrivate fotos di pomodoro San Fernando?
    Ho anche fotos di Negrillo di Almoguera.L'immagine tipica di pomodoro è un po 'diverso.

    RispondiElimina
  12. Ciao Fernando, ho corretto i nomi, se vuoi puoi mandare le foto al mio indirizzo mail che trovi alla pagina CONTATTI

    Paolo

    RispondiElimina
  13. Ciao Javier, benvenuto! Ti ringrazio per i tanti semi che mi hai inviato e per le preziose notizie. Per i nomi errati, non credo sia colpa di Tony ma opera mia...
    Per le foto, puoi seguire il consiglio di Paolo oppure mandale a me, come hai fatto per le foto dei peperoni. A proposito, se mi dai il permesso le pubblico qui sul blog.

    Per il comportamento vegetativo di questi pomodori, confermo quanto scritto da Javier, andrebbero irrigati il meno possibile (compatibilmente al terreno ospitante) per dare il meglio, il San Fernando è una varietà a portamento cespuglioso, "bush-type", non va cimato ma lo si fa appoggiare a terra.

    Angelo

    RispondiElimina
  14. Ciao Angelo,grazie mille per il benvenuto.
    Sì, utilizzare tutti le foto come meglio credete.Le foto sono per la condivisione.
    Le Peperoni e le pomodorini di piccole e medie di peso il raccolto su una terrazza,nell'attico in cui vivo (ho un pot-giardino di 25 m2).
    Le pomodori di più peso le raccolti nel giardino di mio padre politico.

    Javier.
    Alla fine ho mandato le foto a Paolo.

    RispondiElimina