martedì 7 febbraio 2012

PAOLO


C'erano immagini migliori e più poetiche, ho scelto questa perchè scattata il giorno dell'incontro a casa di Teresio.

Le ceneri di Paolo torneranno nei luoghi che ha amato, la sua casetta sotto gli ulivi e la Corsica, alla Madre Terra.

Paolo aveva tre blog di cui andava giustamente orgoglioso, guardate quello sulla amatissima Corsica, quello delle sue caprette e le sue piante, che meraviglia!
Quanto lavoro ha fatto, quanta meticolosa cura...

Anche questo blog era suo, ne era l'amministratore e si occupava di tutto, aveva esteso a me la possibilità di gestire il blog su splinder perchè occorreva gestire la moderazione dei commenti e scrivere qualcosa quando lui era in Corsica. Al passaggio su questa piattaforma gli chiesi di occuparsi di tutta la parte tecnica, i post glieli inviavo. Lui volle comunque darmi accesso ad alcune parti del blog, infatti sono qui a scrivere...

Il motivo per cui mi pare giusto che il blog si fermi qui è proprio perchè rispetto il lavoro di Paolo, io non potrei curare il blog come lui, potrei rovinare tutto...
Per me è giusto che rimanga come lo ha lasciato, naturalmente non ci sarà nessuna chiusura, io continuerei sempre a seguire questo blog mentre NOI potremmo continuare il discorso della Condivisione in un'altro luogo.

Ma non subito, datemi tempo. Paolo diceva: "Che piacere scrivere e far vedere il nostro lavoro, vedendo quanto venga apprezzato! Ma quando non mi piacerà più, chiudo e smetto!" Ora non ho piacere a scrivere, solo aprire il blog e trovare quanto Paolo ha lasciato mi dà un dolore insopportabile!

Angelo





19 commenti:

  1. Ok amici, la cosa da fare adesso è non perderci di vista. Raggiungeteci su facebook

    http://www.facebook.com/groups/315518278460802/

    Se avete difficoltà mandateci un MP.
    Lì, con i consigli di Angelo, decideremo assieme sul da farsi.
    Un abbraccio

    Max & Betty

    RispondiElimina
  2. Ciao Paolo, grazie per la tua gentilezza, per l'amore che hai messo nelle tue passioni, grazie per tutto quello che hai saputo condividere con noi sulla rete, grazie per quello che ho imparato leggendo i tuoi blog, grazie per i colori dei tuoi fiori, per il verde lussureggiante delle tue piante, per la simpatia dei tuoi amici animali, grazie per il sorriso che hai regalato a chi ha avuto la fortuna di conoscerti di persona, grazie per il bello che hai saputo donarci in tutti questi anni. Sono sicuro che in Paradiso ti assegneranno la cura di un orto o di un giardino. Buona fortuna Paolo.

    RispondiElimina
  3. Angelo,
    penso di riuscire a capire il tuo dolore.
    Hai ragione!
    Un abbraccio forte.
    Tony

    RispondiElimina
  4. Ciao angelo, sono sempre stata qui in silenzio, seguo il tuo blog ma non ho niente da dire, come non ho niente da dire neanche adesso. Ma un abbraccio te lo mando.
    Roberta di prestito inpdap

    RispondiElimina
  5. E' una notizia triste... anch'io che non vi ho scritto quasi mai, anche se leggevo appassionatamente questo blog, questa volta sento di doverlo fare.
    Ho incontrato virtualmente Paolo una volta sola, in occasione di uno "scambio" (io volevo i suoi famosi peperoncini e lui niente...)
    Anche quest'anno seminerò Rocoto e Goat's Weed con gran soddisfazione.
    Paolo ha seminato tanto, in vari modi e mi fa piacere vedere che qualcosa di suo vive nel mio orto,
    siamo in tanti, lo so
    sarebbe carino fare una gallery fotografica di ciò che continua a nascere dai suoi semi.
    Laura

    RispondiElimina
  6. Mi sono collegato al blog per leggere gli ultimi post e mi è quasi venuto un colpo a leggere la tua notizia Paolo e stento ancora a crederci...
    Va bene, hai voluto stupirci e ci sei riuscito in pieno. E dire che ti avrei chiesto di venirti a trovare proprio questa primavera per conoscerti finalmente e visitare le sue piante, i tuoi luoghi, da te così ben descritti e amati.
    Sono solo contento di sapere che non hai sofferto e tu sai bene che questo è il dono che si dà ai pochi meritevoli.
    Volevo ringraziarti per averci invogliato al gioso rapporto con la natura, i semi, i generosi frutti e credo che prima di noi saranno proprio le tue piante a sentire la tua mancanza che, tuttavia, spero di incontrarle un giorno, per sentirmi dire di te.
    E continuerò per la mia strada, con l'unica felicità nel cuore di sapere che quella che percorro è la "nostra" strada, ed è quella giusta da percorrere!
    Ciao Paolo.
    Domenico (alias_mimmo)

    RispondiElimina
  7. ciao Angelo

    sono andato solo adesso sul blog e ho letto la terribile notizia. Non
    sai quanto mi dispiace, sapere che è già andata via una persona
    disponibile come lui e che un ortolano non può più coltivare la sua
    terra mi ''stringe'' davvero dentro. Per motivi tecnici non sono mai
    riuscito a postare sul nuovo blog, ma in qualche modo volevo far sapere
    che mi dispiace molto, e lo faccio sapere a te che probabilmente eri la
    persona più in contatto con lui.
    Non lasciamo cadere il suo progetto, apriamo un altro blog e
    ricordiamolo tramite quello.
    un abbraccio
    Parrafo

    RispondiElimina
  8. Ciao Angelo,

    mi è dispiaciuto molto per il triste accadimento; forse i tuoi amici anche qualche ragione a continuare l'opera del sito: dopotutto un mio zio mi diceva sempre che se non pianti oggi non potrai cogliere ne domani ne domani l'altro.

    Grazie mille per i tuoi utili consigli, provvederò' seguendo le tue indicazioni.

    Ciao e a disposizione, per quanto posso.

    Giuseppe

    RispondiElimina
  9. Non ho parole...ho avuto la fortuna di conoscerlo, di sentire la sua gioia di vivere ed il suo amore immenso per la natura. Un abbraccio alla famiglia
    Christian

    RispondiElimina
  10. Bella questa foto e bello leggere i vostri commenti, scaldano il cuore, per me Paolo era speciale, ma io sono troppo di parte... Grazie e un abbraccio a tutti
    maria teresa basso

    RispondiElimina
  11. Non ho avuto la fortuna di conoscervi di persona, ma questo blog mi ha
    insegnato più di molti libri. Non posso che ringraziare Paolo e tutti coloro
    che hanno reso possibile questo blog, per avermi fatto scoprire questa cosa
    stupenda che è la condivisione e la lotta a tutela della biodiversità.
    Realizzate con i fatti e non con le parole, e con un umiltà lodevole. Questo
    blog è per me un Capolavoro per l'idea di base, la passione, la disponibilità a
    condividere con sconosciuti esperienze che insegnano molto senza chiedere mai
    nulla in cambio. Spero che il futuro somigli almeno in parte a quanto qui
    descritto. Grazie Signori/e

    Volevo postarlo sul blog ma non ci sono riuscito. Scrivo a te perchè è giusto
    sappiate che il lavoro fatto è stato sempre apprezzato e vi ringrazierò
    sempre.

    Ciao

    Andrea

    RispondiElimina
  12. ciao Paolo grazie per i tuoi insegnamenti.
    Un abbraccio alla famiglia.

    angelo

    RispondiElimina
  13. Ciao Angelo,

    domenica scorsa ho visto il tuo messaggio sul blog riguardo a Paolo. Mi spiace
    tantissimo.
    Anche se da utente anonimo era da un po di tempo che seguivo il Vs blog e Dio
    sa quanto ho ammirato e invidiato quel paradiso che con tanta passione Paolo si
    era costruito.
    Ogni volta che finivo di leggere e vedere i Vs post mi alzavo con grande
    entusiasmo e voglia di fare... questo mi mancherà.
    Se deciderai di chiudere il sito, mi dispiacerà tanto, ma capisco
    benissimo.... anzi ringrazio per quello che avete fatto fino ad ora.

    Dimenticavo... riguardo ai semi che ti avevo chiesto, considerate anche le
    circostanze, prendi tutto il tempo di cui hai bisogno, non ho fretta.

    Mi raccomando, fatti forza e vedrai che il tempo saprà farci accettare anche
    questo.
    Tutti noi tra 50 anni, di sicuro, non ci saremo più, ma forse i figli dei semi
    che adesso stiamo autoproducendo fioriranno anche in nostro onore.

    Spero di non essere stato invadente ma ho sentito il desiderio di scriverti
    queste due righe.

    ciao e grazie
    Massimo

    RispondiElimina
  14. Mi dispiace tantissimo. Leggevo il suo blog, uno spaccato di vita da cui imparavo. Grazie Paolo, sono contenta che riposerai tra i tuoi olivi e le tue caprette.
    Linda

    RispondiElimina
  15. Ho appena appreso la triste notizia, mentre interloquivo con un altro appassionato di piante da frutto tropicali, mi spiace tantissimo..
    Non conoscevo Paolo di persona, ma spesso mi aveva dispensato consigli e regalato semi, era sempre disponibile e gentile.
    Lui è stato un esempio da seguire, non solo per me, ma penso per tutti gli appassionati di piante, giovani e meno giovani.

    chiudo dicendo: Grazie Paolo, per tutto il tempo che ci hai dedicato!
    firmato Angelo Ciacciulli

    RispondiElimina
  16. anch'io, come molti, ho sempre seguito il suo splendido blog cercando di imparare qualcosa, ma non ho mai interagito se non in un'unica occasione per chiedergli i semi dei pomodorini "invernali": mi era sembrato straordinario il fatto che subito me li avesse inviati, senza nulla in cambio, e così gli avevo fatto recapitare una bottiglietta di mirto(io abito in Sardegna): ora invidio la mia amica che così lo ha conosciuto e visto quello splendido luogo che lui tanto amava. Un abbraccio alla famiglia

    RispondiElimina
  17. Ciao Paolo,
    questo è il nostro regalo di Natale, siamo qui a condividere oltre ai semi anche le tue idee, e si aggiunge ogni giorno un Amico in più. Siamo sicuri che sei orgoglioso dei nostri grandi sforzi per ottenere piccoli ma duraturi risultati. Il nostro ulteriore cambiamento di approccio verso il prossimo lo dedichiamo a te, lo trovi sotto l'albero assieme agli altri doni.
    Quando passi da queste parti...
    Un abbraccio

    (Max & Betty)

    RispondiElimina
  18. Curiosando qua e la come faccio da giorni sono finito in questa pagina, è stata una coltellata per me, non oso immaginare cosa sia stato per voi vivere quei giorni Avevo gia letto tanti blog di questo signor Paolo dal nickname simpatico "caprettetibetane" che trasudavano passione e cultura come pochi blog al mondo. Sono passati quasi 4 anni, è inutile che l'ultimo degli arrivati spenda molte parole.... lascio il mio abbraccio alla sua anima qui presente, alla sua famiglia e a voi che gli siete stati Amici.
    Andrea

    RispondiElimina