domenica 19 agosto 2012

SEMI DI CAROTA


di Angelo Passalacqua 


Eccomi qua a mostrarvi come mi procuro i semi di carota, quelle di cui non si trovano i semi da nessuna parte... Non vuole essere un manuale, vi faccio vedere come faccio io.



Le carote possono essere di ogni varietà si desideri rifare i semi, nelle foto sono le mitiche carote di San Vito, quelle coltivate a Polignano a Mare, non è una varietà che posso coltivare nei miei terreni e neppure in quasi tutti gli orti degli Amici, due o tre fortunati che vivono in paesi similpolignano riceveranno i semi. Ora devo spulciare tra le mail...



Pianta a ciclo biennale, la carota va a seme il secondo ciclo coltivativo, a seconda della varietà cambia il periodo di coltivazione. Si parte quindi dalle radici pronte ed estirpate dal terreno, si dovrebbero conservare sotto sabbia asciutta fino al momento di ripiantare, ciò non vale per le Polignano perché le ultime carote si trovano fino a Marzo-inizio di Aprile. Si tengono in busta di plastica chiusa a gruppi di sei/otto in cantina o nel ripiano del frigo riservato alla verdura, meglio controllare ogni tanto e verificare le carote stiano risvegliandosi e non marciscano.

Per esperienza sconsiglio di interrare le carote intere perchè marciscono molto facilmente partendo dalla base, meglio tagliarle come vedete nella prima foto mangiando lo "scarto..."
Per ottenere semi più vitali e sani è indispensabile piantare una ventina almeno di carote, dopo il taglio fare asciugare bene prima di interrare. 



Ho messo la carota appoggiata sul terriccio per mostrarvi lo spuntare delle radici, come vedete esse vengono fuori dall'esterno, dagli "occhi" 



La cassetta ha la profondità di 20 centimetri, le carote interrate sono 24. Tenere in luogo riparato o balcone nel primo periodo di crescita, il terreno deve essere molto drenante, in caso usare sabbia di fiume mista al terriccio, innaffiare poco e niente concime. 



Appena possibile si porta il vaso all'esterno, si scava una trincea profonda a sufficienza, deve restar fuori solo un bordino di 5 centimetri circa, la base deve essere molto drenante, caso contrario mettere sassi e ghiaia



Ora bisogna pazientare qualche mese, le piante cresceranno e metteranno le ombrelle coi fiori, molta attenzione da prestare a che non ci siano altre piante di carote coltivate o selvatiche nel raggio di almeno 500 metri, in fioritura contemporanea, per evitare ibridazioni! 






L'impollinazione avviene tramite insetti e vento, ovviamente niente isolamento delle piante!



Ora  la pianta comincia a seccare partendo dai fiori, non occorre innaffiare più del solito, sempre con molta moderazione! 



I tanto desiderati semi sono maturi, ora dovete evitare che intemperie varie distruggano tutto il lavoro fatto, tagliare le ombrelle e metterle in busta di carta, poi a casa faremo il lavoro di pulitura, alquanto fastidioso ma che profumo!!! Oppure avvolgere le ombrelle con sacchetti di garza o in tnt e legare sul fusto, avrete più tempo per raccogliere senza temere la perdita dei semi



http://scientificgardener.blogspot.it/2012/07/processing-carrot-seed.html


22 commenti:

  1. Ad aprile ho seminato la carota Pastinocello (semi forniti da Angelo).
    Ne sono nate solo 3 piante (seminate troppo tardi?): una l'ho mangiata (ottima!!) una l'ho tenuta per la semenza (ma è seccata e poi marcita per la siccità.... ora so che avrei dovuto raccoglierla!) e una è andata subito in semenza senza sviluppare la radice (possibile??? Saranno semi buoni?).

    Cristian

    RispondiElimina
  2. Vale per tutte le carote?
    Mi spiego meglio: anche per quelle comprate al supermercato in scatola e senza foglie nè radichette laterali?

    Roberta

    RispondiElimina
  3. @Cristian

    Diciamo che è andata bene al 33%... La semina delle carote è abbastanza delicata, si tende a coprire poco o troppo, a seconda della varietà e del terreno la modalità ed il periodo variano. Però non ti è andata poi tanto male! La pianta che è andata a seme è anomalia frequente nelle biennali, di solito i semi sono sterili ed è buona pratica scartare queste piante nella produzione dei semi, per non "imbastardire" la varietà.

    @Roberta

    Vale per tutte le carote, anche quelle confezionate in vendita nei negozi, a patto che la "corona" in cima alla radice non sia stata tagliata via al momento del taglio delle foglie, è da lì che rispunta la vegetazione. Tieni sempre presente che quasi certamente sono varietà ibride.

    Angelo

    RispondiElimina
  4. La fortuna mi ha assistito, sono riuscita a produrre ottimi semi di carota senza estrarle dal terreno.
    http://www.fioridiaia.altervista.org/albums/primavera-2011/11%2005%2023%20fiore%20di%20carota.JPG

    Arvalia, in questa discussione vedo i commenti precedenti sovrapposti alle fotografie, ma sarà colpa della connessione lenta.

    RispondiElimina
  5. Ciao. Ti chiedo di chiarire alcuni miei dubbi.
    Ho comprato delle carote tre giorni fa.
    1) Quanto tempo deve passare perchè ne possa piantare le sommità, considerando che so appunto state raccolte recentemente?
    2) Quanto tempo devono essere lasciate asciugare?
    3) Posso piantare in questo periodo in Sicilia, zona marina?
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      le carote devi farle "risvegliare", tienile in una busta chiusa in luogo fresco, tipo cantina o frigo, non devono disidratarsi ma neanche marcire... Quando noterai che dal colletto partono i germogli taglia le carote e poggiale su terreno asciutto fino allo spuntare delle radici, quindi metterai terriccio fino ad arrivare al colletto e poi innaffierai con moderazione. Dipende dalla varietà delle carote il periodo della coltivazione ma "azzarderei" sia il periodo giusto.

      Angelo

      Elimina
  6. Anche io uso questo sistema per le piante da radice in generale: carote, daikon, cicorie da radice, patate e patate dolci germogliate... funziona con tutti i tuberi e le radici, ovviamente con un po' di fortuna.
    Per esempio le carote nere acquistate in due distinte occasioni hanno radicato, fatto le foglie ma non sono riuscita a farle andare a seme, a un certo punto si sono arrese, ma con altri ortaggi sono riuscita.

    RispondiElimina
  7. avevo fatto tutto per bene e i ciuffi di una decina di carote crescevano felici (prendendo sole solo un paio d'ore nel tardo pomeriggio) quando d'improvviso sono morte, giusto in corrispondenza con l'arrivo del caldo da mare una settimana fa.
    come mai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo capita, molti ciuffi non arrivano a fiorire.

      Elimina
    2. ma sarà il caldo? acqua non ne mancava, ombra nemmeno. nell'ultima settimana sono arrivati i 30°...

      Elimina
    3. Ciao Iano,
      mi spiace molto per l'accaduto ma, come conferma Claudia, gli insuccessi sono frequenti e "normali" per noi ortolani. Azzardo una diagnosi in base alle tue osservazioni: Se le tue piante crescevano bene significa che il terreno era a posto, niente ristagni dannosi di acqua, sicuramente due ore di sole sono poche, la vegetazione era troppo tenera e non preparata a temperature più cocenti. Nel post puoi vedere che io coltivo le carote da seme sotto la chioma di un mandorlo, le piante ricevono luce e raggi solari per tutto il giorno escluse le ore di mezzogiorno, le più calde. Come temperature massime non siamo tanto distanti... Il fatto che tutte le piante siano collassate mostra chiaramente che il problema non fosse limitato a qualche piante più debole delle altre o qualche malattia o parassita limitato alla pianta singola.

      Il vento marino caldo ed umido ha dato il colpo di grazia...

      Ma gli insuccessi ci spronano a riprovare, giusto?

      Angelo

      Elimina
  8. a questo punto aspetto la fine dell'estate per ritentare :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine dell'estate non so se va bene. Le carote riusciranno a superare l'inverno e a fare maturare i semi?
      Le mie sono fiorite adesso, il primo fiore è quasi maturo e gli altri stanno fiorendo.
      Come ho detto in un commento precedente non sempre il procedimento funziona e mi è già capitato di perdere delle piante di carota ben radicate e con un bel ciuffo di foglie.

      Elimina
  9. salve a tutti! ho seminato questa primavera dei semi di carote di tutti i colori acquistati su internet. inizialmente le piante hanno sviluppato bene ma adesso mi sono accorta che diverse piante sono andate a seme. non so a questo punto se sradicarle o tenerle per seme oppure pensavo di tagliare lo stelo per evitare la formazione del seme.
    AIUTO!!!! non so proprio cosa fare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A mio avviso è una fortuna.
      Nella mia esperienza posso dire che è difficilissimo far fiorire le carote.
      A me fioriscono solo nel secondo anno e difficilmente superano l'inverno.
      Forse sono state sottoposte a forti stress, che hanno predisposto la pianta a sacrificare lo sviluppo delle proprie radici a favore della formazione di semi, nella speranza che la generazione futura avrà maggiore fortuna?
      In genere è meglio tenere i semi di piante che vanno a seme tardivamente, ma nelle carote è un evento molto raro, secondo me non significativo. (a meno che sia caratteristica di quella varietà che io non ho mai coltivato)
      Io terrei i semi.
      Se opterai per questa scelta, assicurati che siano ben maturi prima di raccoglierli.

      Elimina
    2. Ti conviene tenerle per farti i semi, perché, anche se tagli lo stelo, la carota che è sotto terra è comunque legnosa e non è mangiabile quindi meglio lasciarle andare a seme.

      Elimina
  10. Ciao Rosaria,
    il fenomeno non è raro con le piante biennali, tipo le cipolle. Di solito la colpa è dovuta a ritorni di freddo, inganna le piante e le induce ad erronea interpretazione. La carota seminata dovrebbe ingrossare la radice per alimentare la fioritura del secondo anno, producendo i semi. Ora ti conviene non far nulla, lascia fiorire le piante, se la radice ha discrete dimensioni farà i semi e potrai raccoglierli. Mi associo ai consigli che ti hanno dato Claudia e Moreno!

    Angelo

    RispondiElimina
  11. Anch'io ho qualche carota dell'anno scorso che sta tentando di andare a fiore, ma creto che le carote siano troppe piccole.

    per angelo: ti ringrazio moltissimo per i semi di carota "colorate" che mi hai inviato, posso seminarle in qualsiasi periodo o ci sono periodo più indicati?

    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuseppe,
      temevo che la busta non ti fosse arrivata! Semina le carote adesso, ti ho inviato anche quelle di Polignano, sarebbe molto utile sapere come vengono in altri orti. Non temere la perdita dei semi, te li respedisco se la prova va male!

      Angelo

      Elimina
    2. Avevo intenzione di provare a seminare le carote in un grosso contenitore, alto + o 20-25 cm, lungo 40-50 e largo 30 cm, in questo modo potrei evitare problemi con le limacce e i topi, può essere una buona idea?

      Elimina