venerdì 3 agosto 2012

POMODORO TONDO ZEBRINO

di Roberta

Il tondo zebrino è un pomodoro a ciliegia con polpa nera, molto gustoso e di sapore per niente acidulo (caratteristica dei pomodori neri).
Presenta sulla buccia una decorazione a striature rosse e verdi.
Molto bello da vedere,  ha portamento determinato ed è facile da coltivare. Si coltiva bene in piccoli orti ed anche in vaso.
La bacca non si conserva per molto tempo, soprattutto se raccolta ben matura.

Questo è il secondo anno che lo coltivo.


COLTIVAZIONE IN VASO - balcone esposto a nord-ovest a Roma

Ho iniziato l'anno scorso seminando pochi semi, per prova e in ritardo, su un vaso in balcone ai primi di giugno. Alla fine di luglio ho raccolto i primi frutti.
Le piante nel vaso stavano un po' strette (4 piante) e la dimensione si è mantenuta piccola. Non hanno prodotto tantissimo, ma considerando l'affollamento nel vaso posso supporre, con ragione che, se di piante ce ne fossero state al massimo due, avrebbero prodotto di più.
Ci tengo a precisare che il balcone è rivolto a nord ovest ed in queste condizioni di pessimo soleggiamento (luce diffusa durante il giorno e caldo e sole infuocato il pomeriggio) ha avuto il seguente comportamento:

  • Ha sofferto eccessivamente il caldo soffocante di agosto e le foglie si sono bruciate, come anche le bacche che presentavano sulla buccia segni tipici di bruciatura sull'intera superficie (come se si fossero leggermente abbrustolite);
  • Passato il gran caldo ha rigettato nuovi rami ed ha iniziato a produrre nuovi fiori e bacche;
  • Ha continuato a produrre fiori e bacche nuove per tutto l'inverno fino al giorno della nevicata a Roma (febbraio) quando la pianta si è bruciata ed è morta. Posso confermare che il giorno prima aveva ancora fiori. In inverno non riusciva a portare a maturazione le bacche, che però erano belle sode e cerate, ma riceveva la luce fioca del sole al tramonto per una/due ore
Posso tirare le seguenti somme:
  • Soffre il caldo e ama un clima più temperato -
    Dalla mia esperienza ho intuito che una pianta esposta poco al sole è più soggetta a soffrire il caldo quando il sole le arriva diretto per poche ore ed in misura eccessiva. Una coltivazione a sud sarebbe stata meno violenta;
  • Potrebbe essere un pomodoro da coltivare in climi freddi, con esposizione in pieno sole;
  • Se  esposto a sud potrebbe maturare i frutti anche in inverno.

COLTIVAZIONE A TERRA


Quest'anno l'ho piantato a terra. Seminato in anticipo, l'ho trapiantato tardi. A questo è dovuto, forse, il ritardo nella raccolta, rispetto alla tempistica dell'anno precedente.

Dall'esperienza dell'anno scorso ho privilegiato una esposizione che gli garantisse ombra adeguata nelle ore più calde. In poche parole è piantato nella vasca sotto l'albero di limone che sta a sud. Prende sole a est e un po' a sud la mattina, poi il pomeriggio, dopo una certa ora, i palazzi attorno iniziano a proiettargli l'ombra.

Fino a qualche settimana fa (metà luglio) gli ho dato pochissima acqua, privilegiando al contrario l'irrigazione di alcune piante vicine.
Ultimanente ho iniziato ad innaffirli per 1 o 2 volte a settimana, quando mi ricordo.... mi stavano iniziando a fare un po' pena!
Pomodori maturi e pomodori verdi - alcuni presentano spaccature da mancanza di acqua
Comportamento:
  • Resiste bene alla mancanza di acqua;
  • La buccia, in mancanza di acqua, diventa più coriacea (come del resto tutti i pomodori coltivati con poca acqua o in asciutto);
  • La pianta è cresciuta fino a circa un metro di altezza; ha mantenuto il portamento determinato, ma i rami si sono abbassati sotto il peso delle bacche. Per chi ha molta terra da coltivare, a mio parere, può anche fare a meno di sostegni; in piccoli spazi conviene usare dei tutori per sollevare i rami.
  • Col troppo caldo le foglie iniziano a seccare, anche se stanno all'ombra; Le bacche possono manifestare le tipiche spaccature da assenza di acqua, quando c'è troppo caldo. Più spesso manifestano una bruciatura superficiale della bacca intera dovuta al caldo-umido eccessivo. Effettivamente forse, soffrono di più l'umidità soffocante che non il caldo e il sole diretto (Quando è umido e caldissimo è un po' come stare dentro ad una pentola che bolle!). Roma è una città molto umida; probabilmente in un territorio più ventilato e che non trattiene l'umidità, anche se caldo e soleggiato, questo pomodoro potrebbe avere migliore fortuna.
  • Produce bene, soprattutto se viene innaffiato. Vale la pena coltivarlo.
Pomodori in maturazione
Il prossimo anno voglio mettere un numero maggiore di piante e in pieno sole.


18 commenti:

  1. Leggo volentieri questo racconto, ben circostanziato in ogni sua parte, soprattutto perché questo pomodoro "potrebbe essere coltivato in climi freddi, con esposizione in pieno sole" , caratteristiche proprie dei miei orti.

    Sono anni che esperimento pomodori, con scarsi risultati (maturazione debole e tardivissima) , e questa varietà potrebbe darmi risultati migliori.

    Posso prenotare dieci semi?
    (Posso ricambiare con una manciata di gialle uova di Cavolaia maggiore!)

    RispondiElimina
  2. Sarebbe stata la mia successiva proposta... non quella di adottare la cavolaia di montagna, ma di proporti la coltivazione dello zebrino. Di semi ce ne sono tanti... così proviamo a vedere se funziona anche in alta montagna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra perfetto per il clima inglese. Posso prenotare qualche semino anche per me. Vedo che posso mamdarti magari qualche patata inglese particolare

      Elimina
    2. Ciao Enrico, mandami il tuo indirizzo così ti mando anche la rapa senza testa.

      Elimina
    3. ok ci organizziamo a ottobre.. grazie per la generosita' degli amici dell'orto...peccato che io non posso darvi cosi tante varieta' avendo solo un piccolo giardino... ma cmq daro' la mia parte....

      Elimina
  3. A quale altezza arriva? Uno dei miei balconi è esposto a est e non mi dispiacerebbe provare. A patto che non cresca troppo alta e troppo larga. Ciao, Giuseppe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli che ho coltivato in vaso hanno raggiunto una cinquantina di centimetri. Non occupano molto spazio. Se vuoi provare mandami il tuo indirizzo che ti spedisco qualche seme.

      Roberta

      Elimina
  4. Ciao a tutti, mi chiamo Stefania e sono patita per i prodotti naturali e che fanno bene alla salute. Ho un piccolo orto che insieme a mio marito mi diletto a coltivare, vorrei provare a piantare i pomodori zebrino che ho assaggiato oggi per la prima volta e che ritengo buonissimi, c'e' qualcuno di voi che ha un po'di semini da mandarmi che vorrei provare a coltivarli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Stefania e benvenuta.
      se mi scrivi alla mia mail che trovi nella pagina contatti, te ne mando un po'.

      Roberta

      Elimina
  5. Ciao ragazzi,
    Bellissimo il commento, accurato e si vede che hai cercato di osservare le cose mentre evolvevano...
    Se è possibile potrei avere dei semini? Potrei ricambiare piu avanti con dei semi di peperone a campana e se il mio esperimento di coltivazione riesce anche qualche seme di maracuja frutto bruno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristian,
      per i semi di zebrino non ci sono problemi. Ho già risposto alla tua mail anche per gli altri che mi hai richiesto.

      Ma che esperimetno stai facendo con la maracuja?

      Roberta

      Elimina
  6. Ciao a tutti. Io ho provato questa varieta' l'anno scorso. Non so' se e' stato un caso/eccezione, ma ho trovato migliore un'altra varieta' di pomodori neri, la Black cherry. Qualcuno ho mai provato entrambe? I Black Cherry hanno un sapore intensissimo da far paura, per niente acido e qualche ciliegina aveva un misto di dolce e salato....
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'anno che ho coltivato lo zebrino in vaso, in un altro vaso a fianco, ho coltivato anche il tondo nero (black cherry).
      Con il tondo nero ho avuto minore produzione, probabilmente perché non gradisce molto la coltivazione in vaso, avendo portamento indeterminato.
      Non ricordo la differenza di sapore, ma devo dire che ricordo tutti e due i gusti con piacere.
      Il prossimo anno riproverò la sua coltivazione a terra.
      La caratteristica del sapore più dolce e meno acido è tipica dei pomodori neri. Stesso gusto molto intenso vale per il nero di Crimea.

      Roberta

      Elimina
    2. Grazie Roberta. Buono a sapersi! :) Prossimo anno li provero' tutti e tre allora: zebrino, tondo nero e nero di Crimea!
      Laura

      Elimina
    3. Molto buoni anche il Chocolat, il Nuit Australes e quello nero che si abbronza...

      http://amicidellortodue.blogspot.it/2011/09/pomodoro-ceresa-azul.html

      E ce ne sono altri!

      Angelo

      Elimina
  7. Ciao, hai sempre i semi dello zebrino? Ho tante varietà da scambiare, se vorrai. Come ti posso contattare?
    Arnaldo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arnaldo,
      i Latini dicevano "repetita iuvant" ma se potessimo evitare di dire sempre le stesse cose?
      Liste dei semi e relativi indirizzi di e-mail a Condivisione dei Semi!

      Angelo

      Elimina
    2. @ arnaldo -
      Ho ancora qualche seme avanzato. Se scrivi alla mia mail che trovi sulla pagina CONTATTI (Roberta / Arvalia) o sulla pagina LISTA SEMI (Lista di Roberta) sarebbe meglio, come giustamente suggerito da Angelo.

      Elimina