venerdì 31 luglio 2009

CAROSELLI

Cucumis melo subs. adzhur
di Angelo Passalacqua

Questi strani ortaggi sono tipici della Puglia, ibridi spontanei tra melone e cetriolo, vengono anche chiamati cetriolo-melone. Le varietà differiscono per forma del frutto, colore e sapore, le piante hanno la vegetazione del melone e si coltivano allo stesso modo, non vanno cimate poiché i frutti si raccolgono scalarmente. I caroselli si mangiano crudi, in gradevoli insalate, il mezzolungo di Polignano ed il mezzolungo barese si mangiano senza sbucciarli,basta strofinarli tra le dita per eliminare la tipica peluria.


Mezzolungo di Polignano

Questo è il più coltivato tra i caroselli, và raccolto piccolo, prima che i semi all'interno si induriscano.


Mezzolungo di Polignano. Notare la fitta peluria.

Molto simile è il mezzolungo barese, con la forma del frutto più appuntita.


Mezzolungo barese

Ricoperto di peluria ma di forma rotonda, il tondo barese và sbucciato e occorre eliminare i semi se raccolto troppo grande. Meglio coglierlo grosso come una pesca.


Tondo barese

Tondo, color verde chiaro con piccole chiazze di verde scuro, il tondo di Manduria ha polpa più esigua, difetto comune ai caroselli rotondi.


Tondo di Manduria

Tutte le varietà hanno sapore dolce, nulla a che vedere coi cetrioli, anche se coltivati a secco sono molto succosi.


Carosello di Massafra

Il carosello di Massafra è costoluto, come un piccolo melone, verde scuro con costolature più chiare. Le dimensioni ideali del frutto sono quelle di un pompelmo.


Carosello di Massafra

Forma allungata, colore verde, costolature poco profonde, rada peluria sono caratteristiche del carosello scopatizzo barese.





















Scopatizzo barese

I caroselli di Lecce hanno la superficie liscia, la peluria è appena rilevabile ma più "ispida".


Spuredda bianco di Lecce


Spuredda scuro di Lecce

Ritenuto il miglior carosello, il barattiere di Fasano deve il nome al primo coltivatore, Leonardo Pinto, soprannominato barattiere, che naturalmente non ebbe la minima idea di brevettare la sua scoperta, distribuendo i semi a destra e a manca.La polpa rimane sempre tenera, la raccolta del frutto si può ritardare fino ai 15 centimetri di diametro, come un meloncino.


Barattiere

Il barattiere originale è ovale, la versione tonda viene chiamata cianciuffo.


Barattiere
I tortarelli sono classificati come cocomeri, il verde ha la solita peluria, assente nel bianco. Raccogliere alla lunghezza di 40-45 centimetri, meglio meno.

Tortarello verde barese


Tortarello bianco barese

Chiuderei con due intrusi, visto che si tratta di cetrioli. Il cetriolo mezzolungo di Polignano era coltivatissimo in passato, il raccolto riempiva i vagoni di treni merci diretti al Nord, una cospicua fonte di reddito per i contadini locali. Sapore mai amaro, succoso, molto gradevole.


Cetriolo mezzolungo di Polignano

Piacevole curiosità, il cetriolo limone. Succosissimo, gradevole.

16 commenti:

  1. Fantastici!! Immagino che per reperire tutte queste varieta' bisogna fare un salto in Puglia ... :(
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, e benvenuta tra gli amici dell'orto.
      Anche se la Puglia merita sicuramente un bel viaggetto di piacere, vi è comunque una altra modalità per ottenere qualche seme di carosello.
      vai a http://amicidellortodue.blogspot.it/p/lista-dei-semi.html e segui il percorso suggerito, ho visto che i caroselli li hanno diversi amici, basta chiedere ... ;-)

      Elimina
    2. Grazie, ho appena dato un'occhiata e capito come funziona. Contattero' qualche anima pia per farmi mandare qualche seme. Bellissima iniziativa! Grazie!! :-)
      Laura

      Elimina
    3. Benvenuta Laura, grazie per i complimenti. Molto bello il tuo orto ed il tuo blog!

      Per i semi, chiedi e ti sarà dato!

      Angelo

      Elimina
    4. Angelo, a giorni mando anch'io la lista dei caroselli a mia disposizione. Così Laura può scegliere anche dalla mia lista. Ciao, Giuseppe.

      Elimina
    5. Grazie millissime ad entrambi! :)
      Laura

      Elimina
    6. Ciao Giuseppe,
      come già sai, puoi mandare a me la lista dei tuo semi, così solleviamo Angelo da questa incombenza... :-)

      Elimina
  2. ciao laura complimenti per il tuo blog e per il tuo orto... anche io vivo in inghilterra ma da quanto ho capito tu vivi al sud dell'inghilterra... io sono di manchester e quest'anno qui e' stato peggio di li giu'...purtroppo non ho semi di carosello ma ho qualche semino di pomodori...ho notato che hai coltivato i mangiatutto golden sweet e ho apenna ricevuto dei semini e li provero' il prossimo anno.. angelo te ne mando qualcuno anche a te..ovvio anche ad altri...
    un'altra domanda a laura: ma il tuo e' un council allotment o un tuo terreno... dalle foto sembra un orto abbastanza grande...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enrico e grazie per i complimenti. L'orto e' un council allotment (1 plot e mezzo) a New Malden, vicino Londra. Sono 300 mq. Anche qui quest'anno e' stato un disastro (niente estate), tutti si lamentano, gli orti hanno prodotto poco o niente. Il mio pero' e' stato iper-produttivo per una serie di motivi (magari posso risponderti dal mio blog - in questa sede forse annoio....).

      I mangiatutto Golden Sweet sono raccomandatissimi. Preparero' anche io una mini lista di semi presto, anche se purtroppo non ho molte eccedenze poiche' non ho ancora iniziato ad autoprodurmi i semi. Prossimo anno poi iniziero' due progetti in Transilvania ed ho una carenza di sementi da far paura! Avro' semi autoprodotti di Achocha (se passeranno il test di germinazione...).

      Non vedo l'ora di provare i caroselli! Grazie a tutti per questa bellissima iniziativa! Pensate che sono una pugliese (trapiantata a Milano da piccina) e non li ho mai assaggiati!! :(

      Elimina
  3. Grazie Giuseppe per la condivisione dei tuoi semi, le tue varietà sono interessanti!

    Enrico, stai tranquillo, anche se in ritardo ma i semi ti stanno arrivando, pomodori e caroselli in testa!

    Cara Laura, quindi pugliese anche tu!!! Siamo come il prezzemolo, ci accuseranno di colonizzare gli orti di tutto il mondo! America, GB ed anche la Transilvania...
    Complimenti! Per i semi, no problem...

    Angelo

    RispondiElimina
  4. Ciao a tutti!!! Che bel tuffo nel mio passato!!! Grazie a queste descrizioni ho imparato a distinguere le diverse varietà!!!
    Grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia! Un benvenuto tra gli amici dell'orto.

      Elimina
  5. Tra non molto li assaggerò anch'io, quest'anno ho seminato un pò di tondo liscio di manduria e spuredda leccese, mmmm quando si raccolgono?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difficile risponderti, diciamo che le foto ti aiutano un pò, comunque non farli diventare troppo grandi, ricorda che sono meloni immaturi!

      Angelo

      Elimina
  6. Buongiorno qualcuno di voi ha a disposizione semi da potermi inviare di carosello polignano, scopatizzo barese e tortarello verde barese? grazie mille.

    RispondiElimina