mercoledì 16 settembre 2009

peperoncini piccantissimi

Sua Maestà il peperoncino
di Ottone



Il peperoncino appartiene alla Famiglia delle Solanacee ed al genere Capsicum. Deve la sua piccantezza ad una sostanza, la Capsaicina. E' una pianta erbacea o arbustiva, perenne nei luoghi tropicali ed equatoriali di origine, in Italia è coltivata spesso come annuale. Se viene però riparata d'inverno, sopravvive più anni anche da noi. E' stata introdotta in Europa dopo la scoperta dell'America, sua zona di origine.



Le specie maggiormente coltivate sono:
Annuum (ad esempio i calabresi)
Frutescens (ad es. il tabasco)
Pubescens (ad es. il rocoto)
Baccatum (ad es. gli aji)
Chinense (i più piccanti al mondo)
Vi sono poi innumerevoli specie di wild, quelli selvatici. Negli anni mi hanno sempre più affascinata, per varietà di sapore, piccantezza, profumo, colore, forma, bellezza...


E così ho incominciato a collezionarli, ogni anno coltivo una ventina di varietà diverse... E' un mondo incredibilmente vasto e seguito con interesse maniacale in tutto il mondo. Decine di associazioni, forum, siti che permettono lo scambio di esperienze, consigli, semi. I peperoncini delle foto sono alcuni di quelli da me coltivati, spero di aver solleticato la curiosità di molti...

Link:
http://www.pepperfriends.com/forum/index.php?act=idx


AGGIORNAMENTO DEL 03/10/2010 
di Claudia


Aggiungo un nuovo colore alla rassegna dei peperoncini più carini.
Vi presento, in tutta la sua magnificenza, sua maestà il Perla Nera.


Qui circondato da comuni ed ordinari peperoni
I primi fiori
I frutti
Secondo le mie fonti dovrebbero diventare rossi a maturazione.
Spero, altrimenti marciranno mentre io attendo.


7 commenti:

  1. I commenti del vecchio blog

    -------------------
    19 Settembre 2009
    -------------------
    Complimenti per questo splendido spettacolo, Ottone! Senza nulla togliere ai peperoncini rossi, del colore "usuale", mi incuriosiscono quelli quasi neri, i rosa-arancioni, i rassicuranti gialli... Sicuramente nascondono un grado di Scoville infernale!

    Ciao Angelo

    -------------------
    21 Settembre 2009
    -------------------
    Beh sì, infernale è l'aggettivo giusto. Come giustamente ricordi, la piccantezza dei peperoncini viene misurata in gradi della scala Scoville. Pensate che il calabrese ha una piccantezza che varia dai 30.000 ai 50.000 gradi mentre il naga morich, il bih jolokia, il bhut joloki, il 7 pod ed altri, hanno una piccantezza che si aggira sul milione di gradi: 1.000.000!

    Ottone

    -------------------
    25 Settembre 2009
    -------------------
    Anch'io coltivo parecchie varietà, ma i più piccanti dei miei sono gli Habaneros, quelli troppo piccanti non fanno per me, bruciano solo senza nessun gusto.

    Trovo molto belli i Goat's Weed, neri e poi rossi a maturazione, la pianta dura più anni e diventa un alberello piccante e ornamentale.

    Paolo

    -------------------
    08 Dicembre 2009
    -------------------
    Non uso i peperoncini a scopo alimentare, ma mi piace coltivarli come ornamentali o da regalare agli amici, sempre molto graditi. Ora ne ho una pianta cui spero di fare superare l'inverno, ora è in vaso e ricoverata, è proprio bella.

    -------------------
    04 Ottobre 2010
    -------------------
    Ha ben ragione di essere chiamato "sua maestà il perla nera"! È davvero una magnifica pianta! vedrai che i frutti diventeranno rossi, non marciranno, e ti farai delle belle scorpacciate! coltivi anche altre varietà?

    ottone

    -------------------
    04 Ottobre 2010
    -------------------
    Grazie Ottone! Proprio bello, vero? ed io proprio modesta.
    Ho letto che le bacche diventeranno rosse, ma quasi mi dispiace, sono belle così.
    La piantina mi è stata regalata nel corso di uno scambio e se l'è vista brutta. Quest'anno i peperoni non hanno avuto la vita facile e pochissime piantine sono sopravvissute.
    Ne avevo seminate diverse qualità e misure, sia dolci che piccanti.
    Non si sono salvati dei peperoncini bellissimi a campana, che facevano parte di una composizione di fiori recisi, gli habanero chocolate e 3 tipi di papaccelle.
    Altre piante si sono riprese, ma sono molto indietro, considerando il freddo notturno e il diluvio attualmente in corso penso che non matureranno.

    Claudia

    -------------------
    11 Dicembre 2010
    -------------------
    Maturato un fruttino di perla nera!
    Partendo dal fatto che sono allergica al peperoncino e l'ho assaggiato solo per la scienza...
    Quindi il mio parere è lungi dall'essere competente, diciamo che... è più piccante di quanto potessi immaginare.

    Claudia

    -------------------
    12 Dicembre 2010
    -------------------
    il perla nera è bellissimo ma il sapore lascia molto a desiderare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me hanno detto che erano buoni. Forse ho amici troppo gentili.

      Elimina
    2. Comunque l'ultimo commento era di un anonimo, quindi poco attendibile... poi i gusti sono gusti.

      Qualcun'altro l'ha provato?

      R.

      Elimina
  2. ...quanto a bellezza non ha pari!
    L'anno scorso ho trovato 3 varietà a foglie scure, i cui peperoncini erano lunghi rispettivamente cm 2, cm 4 e cm 8 circa....bellissimi....ma questo li batte tutti!
    Fosse anche vero che non è buono (cosa che dubito) davanti si tanta bellezza mi accontenterei di guardarlo.
    Pat

    RispondiElimina
  3. anche io quest'anno ho un po di peperoncini in crescita:
    per cominciare il classico jalapeno messicano ottimo a fette in panini e pizze, l'habanero scotch bonnet, da un sapore piccantissimo (200.000 300.000 scoville) ma con una sensazione dolciastra, peperoncino cayenne, il classico peperoncino inglese piccante, e per finire lo bhut jokia ( 1 milione di unita' scoville) che tutt'oggi mantiene il guinness dei primati come peperoncino piu' piccante al mondo...quest'ultimo non sta crescendo a ritmi veloci ma sta crescendo. se riesco ad ottenere dei frutti non mi dispiacerebbe dividere questi semi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma sei un vero esperto!
      Io non so neanche il nome delle varietà che avevo a foglia nera (mi hanno detto solo che erano ibridi)...figurati la scala scoville!
      L'unica cosa certa che se li mangio ho effetti collaterali. Quindi ne limito l'uso.
      Se mai vedessi un "bhut jokia", lo guarderei pure a distanza...si sa mai!!!!
      ;-)
      Pat
      Ho tenuto comunque i semi se qualcuno vuole riseminarli.

      Elimina
  4. L'ho appena comprato nei banchi della Coldiretti vicino a casa mia!
    L'anno scorso ho preso il pomodoro blu, meraviglioso!

    RispondiElimina