giovedì 3 settembre 2009

Prodotti dell'orto

Prodotti dell' Orto!
di  Ottone
 
 
E anche quest'anno si è rinnovato il miracolo!
A fronte di aver interrato qualche semino, derivante da proficui scambi, sono nate bellissime piantine, dalle quali oggi  raccolgo questi capolavori.
Scusate l'entusiasmo, ma come li chiamereste voi? Ora ve li presento: i tre caroselli sono: scopatizzo barese, tondo di massafra e tortarello barese.
I pomodori, solo qualche rappresentante delle 20 varietà presenti, sono: Ponderosa Gold (quello giallo), Genovese (rosso al centro), Gigante di Auremberg (a sinistra) e Cuor di bue rosa (a destra in basso).
Il migliore di sapore è risultato il Grusovska ( li ho mangiati tutti però...) e poi il Rosa di Berna. Buono anche il Gigante di Auremberg. Genovese (ma non è il vero) e Cuor di bue (una delle tante versioni), pur essendo piante robuste e produttive, hanno rivelato un sapore piuttosto sciocco. E poi i 2 Camone, il Giallo Vernino (piante robuste e produttive), il Gigante Ciociaro, il Piennolo del Vesuvio, S. Marzano, Pendolino terraiolo, Zong shu, Amana orange e Ponderosa gold, (questi ultimi due con il sapore particolare dei gialli), del Contadino, Belmonte (niente di particolare).
E già penso al prossimo 2010...nuove forme, colori, sapori, in un'orgia di varietà.. .nel piccolo orto, gli uni sugli altri, tutti insieme appassiona- tamente.


4 commenti:

  1. PRODOTTI DELL'ORTO - I commenti del vecchio blog

    -----------------
    05 Settembre 2009
    -----------------
    Bellissimo quel cesto multicolore! Di pomodori gialli, nella mia zona, non ne ho mai visti, ci penserò per il prossimo anno.
    Vedo che anche sui tuoi pomodori, come nei miei, ci sono delle "crepe", pensavo fosse una malattia o forse é dovuto all'eccessivo caldo?

    Ancora complimenti, Franca

    -----------------
    05 Settembre 2009
    -----------------
    grazie dei complimenti! le crepe sono presenti solo su alcune varietà. non è certo una malattia, penso sia un problema idrico... ma sentiamo anche il parere di qualche esperto.

    ottonee

    -----------------
    06 Settembre 2009
    -----------------
    Complimenti ad ottone, un cesto colmo di bontà multicolori. Non so perché i caroselli mi son familiari... Immagino che gustose insalate, visto che caroselli e pomodori vanno bene assieme! Le spaccature sono sintomo di stress idrico, non di malattia. Alcune varietà ne sono soggette più di altre, come accade per il marciume apicale, il "culonero".

    Ciao a tutti.
    angelo

    -----------------
    09 Settembre 2009
    -----------------
    Bellissimo il cesto.. in alto a destra c'è una piccola anguria o è una zucca (verde chiaro e scuro); spunta anche accanto ad uno zucchino un ortaggio verde (che cos'è?) SI POSSONO AVERE DEI SEMI? Grazie! :-)

    maryasia

    -----------------
    09 Settembre 2009
    -----------------
    Quei due ortaggi verdi rotondi sono caroselli e quello che sembra uno zucchino è un tortarello. Praticamente sono cetrioli, anche se non appartengono a questa famiglia, e si mangiano come i cetrioli, di cui hanno il gusto, ma sono molto più buoni! Ho tenuto solo qualche seme di quello verde, lo scopatizzo barese... il resto l'ho mangiato...non hanno una grande produzione... ma Angelo certamente può accontentarti, i semi me li ha dati lui. ciao!

    ottonee

    -----------------
    15 Marzo 2010
    -----------------
    Un saluto a tutti!
    ho scoperto il forum da poco, ma ho capito subito la vostra competenza e ho visto la vostra cortesia. Ne approfitto per chiedervi alcuni consigli, anche se quest'anno forse non potrò metterli in pratica (l'anno prossimo si). Il mio orto familiare ha avuto sempre le stesse varietà "industriali", ma vorrei cambiare qualcosa, a favore della "biodiversità". Vi chiedo allora qualche consiglio su quali varietà provare.
    Premesso che vivo nella pianura lombarda, sono interessato a:
    1) una varietà di pomodoro con molta polpa e poca acqua, per preparare sughi per l'inverno senza farli bollire per dieci ore per ridurli. Ora ho una varietà che non conosco, credo ibrida, coltivata in Lombardia qualche anno fa da una grande industria conserviera, rotonda, di 7-8 cm di diametro, con buccia dura e poca acqua all'interno. Quali altri varietà posso usare?
    2) melone: cerco una varietà non ibrida, dolce e di buona resa (l'orto è piccolo); mi incuriosiscono la Zatta mantovana, Banana verde di Piacenza, i meloni gialli e i meloni spagnoli Canario, Valenciano e Piel de sapo, che mi hanno detto che è il migliore della Spagna. Quale consigliate?
    3) per il loro aspetto mi interessano anche il Melone tigre e l'anguria bianca, ma i semi mi sembrano piuttosto cari. Qualcuno ha esperienza? Sono ibridi?
    4) il pepino (Solanum Muricatum): sto ancora cercando i semi, e se li trovo quest'anno potrò coltivarlo solo in vaso. Per favore, datemi tutti i consigli e le istruzioni che potete, soprattutto per la semina e per favorire la germinabilità. So che poi si coltiva come il pomodoro.
    Vi ringrazio moltissimo, e anche se scriverò poco sul forum, vi seguirò molto.

    Parrafo

    RispondiElimina
  2. PRODOTTI DELL'ORTO - I commenti del vecchio blog

    -----------------
    15 Marzo 2010
    -----------------
    Io per la salsa coltivo due pomodori, il pomodorino del Vesuvio e il pisanello. Il primo ha frutti piccoli a grappolo, col pizzetto, cioè una punta sotto, la salsa è molto dolce. Il pisanello è molto costoluto, di un bel rosso, buono da salsa ma anche da insalata.

    Come melone mi trovo bene col Petit Gris francese e il Kiwi, trovi entrambi qui sul blog con foto e info.

    Per gli invernali quello di Cosenza o di Napoli, anche il Piel de Sapo è ottimo e si conserva bene.

    Il pepino l'ho coltivato per due anni, di frutti ne ho visto pochi e piccoli perchè era sempre colpito dal ragnetto rosso dopo la fioritura. E' sicuramente una pianta delicata, anche se si propaga bene anche per talea. Io lo tenevo in serra fredda.

    Paolo

    -----------------
    16 Marzo 2010
    -----------------
    Chiedere ad un pugliese o, più genericamente, ad un meridional-terrone un pomodoro per la salsa è quasi provocatorio...

    La preparazione della salsa è un "rito", le varietà di pomodoro sono tantissime, quasi tutte coltivate in aridocoltura, senza irrigare mai. Scusandomi per le dimenticanze, provo a fare un elenco, partendo dal Salento.

    Tondi di Galatina, pomodoro di Manduria, Regina di Fasano, Fiaschetto piccolo, pomodoro di Mola di Bari, Fiaschetto di Torre Guaceto, tondino di Altamura, tondino di Corato, tondo di Matera, pomodoro di Barletta, il pomodoro di Torremaggiore, il "prunillo" di Lucera pelato e conservato in barattolo nella sua salsa:

    http://www.enotecaboero.it/Dettaglio2.asp?IdPagina=25&IdNews=110

    Poi il "piennolo" e i pomodori campani, tra cui:

    http://www.lucianopignataro.it/a/pomodorino-e-pomodorino-quello-del-piennolo-del-vesuvio-diventa-dop/6723/

    Ultimi, il San Marzano Dop ed il cugino "nano", ottimo e molto più robusto, anche se non può fregiarsi di titoli, è ottimo anch'esso.

    Per i semi, chiedi pure.

    Per i meloni, ti rimando a vari post che ho messo in estate, ho avuto anche semi di melone rospo e il vero banana, ne parliamo in seguito.

    L'anguria bianca l'ho coltivata anni fa, ma il suo uso è limitato a preparazioni di marmellata e mostarda, almeno questa è stata la mia esperienza. Il melone Tigre dovresti descrivermelo, forse lo conosco con altro nome.

    L'ultima pianta di pepino si è seccata in estate, era in vaso capiente e, nonostante le cure, non ce l'ha fatta... Ti consiglio di procurarti le talee, coi semi ottieni piante per l'innesto e quasi mai fanno frutti di buon sapore. Semi puoi comunque trovarli da varie sementiere:

    http://www.graines-baumaux.fr/catalogue.php?cat=1&sscat=108&sscat2=&produit=13279

    Certo, 7,80 euro per 15 semi oltre le spese di spedizione mi sembrano sprecati...

    Angelo

    -----------------
    16 Marzo 2010
    -----------------
    concordo con quanto detto sopra, aggiungo adatto per la salsa il pomodoro di corleone. ciao ottone

    ottonee

    RispondiElimina
  3. PRODOTTI DELL'ORTO - I commenti del vecchio blog

    -----------------
    16 Marzo 2010
    -----------------
    grazie a tutti per i preziosi suggerimenti.
    Sul pepino: purtroppo non posso procurarmi talee. Mi date qualche indicazione su come seminarlo? Devo mettere in acqua i semi prima? A che profondità li semino? Il vaso quanto dev'essere grande? Dicono che impiega dai 5 ai 9 mesi per maturare, quindi se lo semino in aprile-maggio potrei averlo in pieno inverno (sposterò il vaso in locale a 10 gradi circa). Allora in quale mese è meglio seminarlo? E il temuto ragnetto rosso come si manifesta? Ci sono rimedi o precauzioni?

    Angelo, hai detto che l'anguria bianca va bene per marmellata o mostarda, ma è perché ha una polpa molto consistente? Il sapore com'è? La varietà e' un ibrido? Problemi di coltivazione?

    Grazie per l'offerta dei semi di pomodoro, ma quest'anno non ho spazio, né semi di qualcos'altro per contraccambiare. Quest'anno spero di avere semi di caroselli (che un pugliese ovviamente ha), e di melone Piel de sapo (rospo) da un amico spagnolo, che magari potrebbe mandare anche qualcos'altro; se vi serve qualcosa di spagnolo, provate a chiedere, ma non garantisco.

    Il melone tigre lo trovi nel famoso sito di aste, digitando "melon tigger", "melon tiger" o "melon tigre", magari nel sito spagnolo e in quello internazionale.

    Scusate le mille domande, ma per me sono varietà nuovissime.
    grazie a tutti

    Parrafo

    -----------------
    16 Marzo 2010
    -----------------
    Rispondo sul pepino: io avevo preso i semi da Solana Seeds, sono canadesi molto corretti, avevo inviato 20 euro in busta e mi avevano mandato una decina di bustine di semi richiesti, naranijlla, tamarillo, pepino ed altro, tutti germinati.

    Ho seminato in questo periodo, normalmente in terriccio da ortaggi, al caldo, in vasetti poi ho trapiantato in vaso. Tenuti in serra in inverno con temperature di pochi gradi di notte, hanno resistito bene e rivegetato, facendo fiori e poi frutti.

    Il ragnetto rosso provoca l'ingiallimento e la caduta delle foglie, si vedono piccolissimi sotto la foglia e si vedono dei fili sottili di ragnatela. Vivono bene negli ambienti secchi, bagnando frequentemente si possono combattere, ma poi arrivano le malattie fungine come la peronospora...

    Ci sono acaricidi in commercio, ma io non li uso.

    Paolo

    -----------------
    18 Marzo 2010
    -----------------
    L'anguria si è rivelata deludente, simile ad una zucca ( a dirla tutta, la marmellata di zucca è molto meglio), il sapore... assente. Ma i gusti non si discutono, prova di persona.

    Il melone tigro l'ho trovato dai seedsaver americani:

    http://www.seedsavers.org/Details.aspx?itemNo=1370

    Nota che la polpa bianca è descritta come semidolce...

    Il melone rospo non è il piel de sapo ma lo zatta.

    http://www.ars-alimentaria.it/schedaProdotto.do?idProdotto=2505873&siglaRegione=&tipologia=


    Ho avuto semi di altre varieta tipo l'oka, il melone ananas e altri, ne parliamo in seguito...

    Angelo

    RispondiElimina
  4. PRODOTTI DELL'ORTO - I commenti del vecchio blog

    -----------------
    24 Marzo 2010
    -----------------
    Riguardo il melone rospo, credo che ci sia ambiguità di nomi tra due meloni piuttosto diversi; un mio interlocutore spagnolo faceva riferimento come Piel de Sapo a questo:

    http://www.ars-alimentaria.it/schedaProdotto.do?idProdotto=3862326

    Una decina di semi di melone tigre li ho appena ricevuti, se riesco a seminarlo quest'anno terrò da parte i semi se a qualcuno interesseranno.

    per Paolo: ho ricevuto anche pochi semi di pepino Solanum Muricatum: essendo pochissimi (una ventina) corro il rischio che non mi nasca niente, quindi non vorrei sbagliare: a che profondità li hai seminati? Nei hai messo più di uno per buchetta nel primo vaso e poi ne hai eliminati alcuni o li hai seminati sparsi? Ogni consiglio è prezioso, grazie!

    Parrafo

    -----------------
    24 Marzo 2010
    -----------------
    In effetti, c'è un pò di confusione sul melone rospo, così come accade anche col melone banana. Credo che sia colpa della traduzione, da "piel de sapo" a "pelle di rospo", più in breve... melone rospo!

    Per intenderci, per melone rospo intendo questo:

    http://www.radisa.it/seedsaver.php?p=melone_zatta

    Se puoi, tienimi da parte pochi semi di melone Tigger, le novità mi tentano troppo!

    Angelo

    -----------------
    24 Marzo 2010
    -----------------
    Io ho seminato solo sei semi, ognuno in una sezione di un vasetto a sei posti, di quelli usati per le piantine da vivaio. ne sono germogliati 5 su 6, non sono semi difficili. Al limite mettine due per vasetto, un po' distanti tra loro, se nascono tutti e due uno lo trapianti in altro vaso.

    Mettili interrati solo 3-5 mm , metà terriccio e metà sabbia o pomice.

    Paolo

    RispondiElimina