domenica 6 gennaio 2008

dubbi in tema di coltivazione




Questa è la pagina dedicata ai diversi argomenti affrontati nella PAGINA APERTA da tutti gli amici dell'orto.

Di volta in volta gli argomenti affrontati e conclusi vengono estratti dalla PAGINA APERTA ed incorniciati dai titoli riportati di seguito:

DUBBI SULLE CIPOLLE 

DUBBI SULLE SEMINE

LIBRO SCRITTO DA FUKUOKA

COLTIVAZIONE DEL GRANONE

SEED SAVERS INGLESI

SORGHETTA - erba infestante che cresce ovunque nei campi di mais

NIGELLA SATIVA E RUTA e  COME CONCIMARE PER DUE PIANTE IN CONSOCIAZIONE

SEMBRAVA RUTA e invece era GALIUM ODORATUM

FAGIOLI TOSCANELLI? Mah!! 

BORRAGINE - controindicazioni?

DUBBI SU QUANDO PIANTARE I CARDUCCI

AGLIO IN SEME - e i piccoli bulbilli in cima allo stelo 

OXALIS CORNICULATA - infestante che assomiglia al trifoglio

DUBBI SULLA ECHINACEA PURPUREA  

CAVOLO NERO seminato nel mese di novembre al nord 

DUBBI E DOMANDE SULL'ORTO SINERGICO DI EMILIA HAZELIP 

USO DELLA CRUSCA - derivante da farina macinata in casa

IL CARDONCELLO (la pianta) - come cucinarlo

MELANZANE PING TUNG - è normale siano così veloci a germogliare?  

 FINOCCHI CHE FILANO - cosa mi consigliate?

SUGGERIMENTI E PROVE PER COLTIVARE IN PERMACOLTURA? 

Cosa ne pensate della permacultura per coltivare un pezzo di orto incolto?

LETAME DI CAVALLO

"RIPPARE" IL TERRENO E BRUCIARE PALI DI LEGNO

MACERATO DI ORTICA

TRUCCO PER NON ROMPERE I MANICI DI VANGHE E BADILI 


LAGENARIA DI SICILIA 

RAVANELLI  

FOGLIE DI AMARANTO - commestibili e buone

QUALCHE IDEA SU USI ALTERNATIVI DEI SEMI DI PREZZEMOLO? 

QUALE IRRIGAZIONE E COME FARLA - Cerco consigli

LA FARFALLINA AFRICANA CHE DEPONE LE UOVA NEI GERANEI - cerco consigli contro il Cacyreus marshally

QUANDO UN CAVOLFIORE È PRONTO PER LA RACCOLTA?

 TOPINAMBUR O GIRASOLI PERENNI






5 commenti:

  1. Ho riorganizzato qui, per tema, gli argomenti affrontati nella "Pagina Aperta".
    Spero che, in questo modo, siano di più facile lettura per tutti.

    Vi invito quindi, laddove l'argomento sia già affrontato, a lasciare i commenti ed aggiornamenti all'interno dei post aperti in questa pagina.
    Facilitereste di gran lunga il lavoro di riorganizzazione ed ognuno potrebbe avere sotto mano l'argomento affrontato in forma più completa.
    Grazie a tutti

    RispondiElimina
  2. ERNIA DEL CAVOLO!!!
    Un po' tutti i miei cavoli sono afflitti dall'ernia tranne il cavolo nero.
    Qualcuno saprebbe dirmi cosa fare?
    E perchè improvvisamente solo quest'anno si è manifestata?
    Grazie resto in attesa.
    Liliana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Liliana,

      il cavolo nero è più resistente ma non è detto che sia immune, controlla bene le radici.

      Ora c'è poco da fare, purtroppo il danno non è rimediabile.
      La stagione piovosa ha favorito la manifestazione dell'ernia, essendo un problema di origine fungina. Di solito i nostri terreni alcalini tengono lontani i funghi, hai forse ecceduto col compost? Può essersi abbassato il ph del terreno?

      Comunque ora dovresti tenere in conto che il tuo terreno è "infetto" per i cavoli, non rimetterli per almeno 4 anni e, se necessario, usa la calce per alzare il ph.

      Angelo

      Elimina
    2. Grazie Angelo,
      sino ad oggi il cavolo nera sembra sano.
      Ho concimato,non esageratamente,con stallatico bovino da allevamento biodinamico molto maturo.Li ho circondati con la crusca del nostro grano per cercare di allontanare le chiocciole e le limacce.
      Quando necessario ho già usato la calce.Estirperò e brucerò tutto e poi la calce.
      Non rimetterò cavoli ma quali ortaggi posso piantare che non vengano colpiti dal fungo?
      Grazie
      Liliana

      Elimina
  3. Problemi con lo scalogno.
    Coltivo gli scalogni da tempo, conservando i bulbetti per riseminarli.
    Non conosco il nome della varietà, è un tipo che a volte va a fiore e produce semi, ma io lo coltivo dai bulbi.
    Le foglie sono strettamente avvolte. Man mano crescono foglie nuove all'interno, ma quando si arriva in questa stagione, le foglie esterne non permettono più alle nuove di uscire liberamente, così o crescono deformate o addirittura marciscono.
    Per evitare elimino le foglie esterne. Togliendo un paio di foglie si trova un gruppo di ulteriori "foglie esterne" che spuntano dai nuovi bulbilli che si sono sviluppati, e devo eliminare anche queste per liberare le piccole foglie che contengono.
    Il sistema funziona: fatto questo le piante si risanano, tranne quelle già marcite, e potrei continuare così, ma il lavoro è lungo, avrei tanto altro da fare e ho problemi alle mani. Se conoscete un metodo più semplice mi sarebbe di grande aiuto.
    Per esempio, è possibile tranciare completamente le foglie?
    Qualche altro suggerimento?
    Grazie!
    Claudia

    RispondiElimina