domenica 6 gennaio 2008

TOPINAMBUR O GIRASOLI PERENNI

Ciao, sto cercando semi di Girasole perenne.
Qualcuno ne possiede o sa se esistono? In giro semi di questo tipo non ne ho trovati.
Mi piacerebbe sistemare l'Helianthus davanti al cumulo del compost, per nascondere quest'ultimo alla vista e creare una bella macchia colorata
Francisca Robertiña Gomes


Il girasole perenne è conosciuto come topinambur, trovi i tuberi molto facilmente anche al supermercato, si interrano in autunno poi fannno tutto da soli. Io ho dovuto tagliarli due giorni fa perchè sono diventati troppo grossi e le forti piogge li avevano destabilizzati troppo, crollavano a terra. Ho lasciato qualche rametto basso, non so se riuscirà a fare fiori ed andare a seme. Interrando i tuberi crescono molto velocemente.
Ortobello Road

Grazie, lo prenderò al supermercato, prima o poi dovrò assaggiarlo, (anche se mi hanno detto che il sapore non è un granchè). Magari riesco ad ottenere anche una bella piantona colorata!!! Io conosco altre specie di Helianthus perenne, tramite il libro della Kreuter, ma non so se si moltiplicano via seme: h. decapetalus, h. salicifolium, h. atrorubens. Quanto erano diventati alti i tuoi tuberosus?
Francisca Robertiña Gomes


I miei sono diventati immensi e molto ramificati, troppo pesanti. Ho messo dei sostegni ma non reggevano bene, per sicurezza li ho tagliati...intanto sotto terra si formano i nuovi tuberi.
Il sapore a me piace, è come una patata che sa di carciofo. Coltivati in vaso crescono meno.
ti segnalo un post specifico su questo blog:
http://amicidellortodue.blogspot.it/2011/10/topinambur.html
Ortobello Road


vorrei dire la mia a proposito di girasoli e topinambur.
I girasoli sono quelli che diventano alti, belli, col fusto sostenuto, provengono da seme, sono annuali ed hanno la radice .
I topinambur invece sono le "radici" del girasole selvatico che sono quelle margherite gialle che si trovano lungo i bordi delle strade o nelle zone incolte, sono perenni e infestanti. +/- da fine agosto inizia la fioritura e successivamente si possono prelevare i tuberi o rizomi che sono i topinambur, a mio gusto schifosi.
Carla Andrea


credo proprio che tramite questo blog, ho scoperto che i topinambur attirano i topi (oltre ad essere infestanti). Quindi la mia idea iniziale di usarli per avere delle belle piante colorate nell'orto l'ho bocciata; facendo nuove ricerche ho constatato che in Italia ci sono altre specie di helianthus spontaneo perenne oltre all'H. tuberosus o topinambur: http://it.wikipedia.org/wiki/Helianthus Tuttavia non sono riuscita a trovare le piantine o i semi; le piantine vendute in giro sono incroci con topinambur. Comunque sono curiosa di assaggiarli questi tuberi, ho avuto pareri contrastanti riguardo il sapore. Alla Coop non li vendono, probabilmente dovrò provare in qualche negozio etnico.
Francisca Robertiña Gomes


Carla ha fatto una distinzione botanica esatta ma incompleta, i topinambur sono i "tuberi" (si chiama H. tuberosus non per caso!) sia delle piante selvatiche (che è facile trovare nei fossi ai bordi delle strade, di piccola pezzatura, forma irregolare e poco appetibili) sia delle varietà coltivate con tuberi di forma regolare e pezzatura più generosa, gustosi se ben cucinati, mai bolliti! Buoni anche crudi, lavati con cura ed affettati sottili. C'è anche una varietà di H. tuberosus che fa sia semi che tuberi, lo si trova anche in Italia, l'Helianti, H. strumosus

http://www.gourmethaven.dk/artikel/vis.php?id=210

Francesca, è molto difficile trovare i semi delle varietà che ti attirano e non so se ne valga la pena cercarli... I topinambur e l'elianti invece li trovi molti facilmente in vendita ma nel periodo giusto, non ora! E se non li trovi alla Coop posso dartene io. Non devi rinunciare a coltivarne qualche pianta, vero che attirano i topi e che sono infestanti ma ciò può essere difetto ma anche pregio...
http://luirig.altervista.org/generi/helianthus.htm
angelop



Magari se metto giusto un paio di tuberi non attirano i topi,
potrei anche usare una rete nascosta nel terreno per evitare
che si infossino troppo e si propaghino ovunque.
Francisca Robertiña Gomes

Per mia esperienza, con i topinambur non ho avuto problemi di topi e non me ne preoccuperei.
Tutte le persone, alle quali li ho fatti assaggiare, hanno gradito e ne sono rimasti stupiti.
A seconda delle condizioni climatiche del terreno, possono raggiungere diverse altezze; I miei superano i 2,5 metri, pur non ricevendo mai l'acqua. A livello decorativo non sono un gran chè... i fiori non sono poi così grandi e numerosi... sono margherite grandi che però si perdono nelle enormi ramificazioni. Ad ottobre secca tutta la pianta e puoi iniziare a scavare e a prendere i tuberi a seconda delle tue esigenze gastronomiche.
Alla coop (sicuramente alla ipercoop) si trova, da ottobre per qualche mese, la varietà a buccia grossa e rosata che mantiene i tuberi più vicini alla radice.
Per contenere la propagazione, in primavera quando i tuberi iniziano a gettare, si può sdradicare la piantina emergente appena esce dal terreno e lasciare quelle nate nella posizione desiderata.
I topinambur amano aggregare i tuberi attorno a qualcosa di solido (v. un mio commento del 15 novembre in fondo al commento del 27 marzo). In questo modo si può riuscire a mantenere vicini i tuberi.
Per conservarli più a lungo, una volta raccolti, si possono pulire e lasciare in un contenitore immersi nell'acqua con un po' di succo di limone, dentro al frigorifero. Possono essere anche tagliati, in modo da averli già pronti per le evenienze.
Arvalia


Ciao Francesca,
per i topinambur Roberta ti ha già risposto, sono d'accordo in tutto. Aggiungo che i topi sono attirati dai topinambur più che da altre piante ma solo se già presenti! Se ne pianti non arriveranno da lontano!
angelop

Nessun commento:

Posta un commento